A Caltagirone soppressa l’unità operativa del Turismo e del Museo della Ceramica

A Caltagirone soppressa l’unità operativa del Turismo e del Museo della Ceramica
15 marzo 2019

“L’ultimo regalo del governo regionale a Caltagirone? È stata soppressa l’unità operativa dell’assessorato al Turismo, una disposizione incomprensibile considerata la vocazione della nostra città. E come se non bastasse è stata anche ‘cancellata’ l’unità operativa del Museo Regionale della Ceramica di Caltagirone. Insomma invece di rilanciare il nostro territorio, il governo regionale smantella gli strumenti operativi del suo settore strategico”.

Lo dice Anthony Barbagallo, parlamentare regionale del PD, che sulla vicenda ha presentato una interrogazione all’Ars. “Davvero non si comprendono i motivi di queste scelte, considerando che Caltagirone è uno dei centri con il maggiore flusso turistico e considerata l’importanza del Museo della Ceramica, che adesso perderà la sua autonomia e la gestione verrà inglobata in un’unica unità insieme con altri musei del Catanese”. 

Nell’interrogazione Barbagallo chiede ripristinare l’unità operativa del Museo Regionale della Ceramica di Caltagirone, allo scopo di offrire una migliore e qualificata organizzazione amministrativa, scientifica e tecnica dell’offerta museale e sostenere e rafforzare il processo di promozione turistica e culturale della città di Caltagirone e del suo territorio, anche alla luce della valenza turistica del territorio del Val di Noto quale luogo riconosciuto patrimonio mondiale dell’umanità.

Leggi anche:  Mafia, la Legge Lazzati "uno schiaffo ai professionisti antimafia, ecco perché non la vogliono..."


Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  Scicli, polemica sulla cittadinanza a Mimmo Lucano

Leggi anche:  Bancarotta: nove arresti a Catania, evase imposte per 220 milioni

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  Ustica, dissequestrato il depuratore dell'isola

Succede

Leggi anche:  Sicilia, sospesa circolare su decadenza Sindaci per mancata approvazione bilancio