Accordo tra Terna e Provincia di Catania per la stazione elettrica di Vizzini

Accordo tra Terna e Provincia di Catania per la stazione elettrica di Vizzini
10 settembre 2013

CATANIA – Terna Rete Italia e la Provincia regionale di Catania hanno firmato anche con i Comuni di Licodia Eubea, Militello Val di Catania, Mineo, Vizzini, il protocollo d’Intesa per la realizzazione della nuova stazione elettrica di trasformazione 380 kV/150 kV nel Comune di Vizzini e dei raccordi aerei a 380 kV e 150 kV necessari alla sua connessione alla Rete di Trasmissione Nazionale.

La nuova stazione elettrica, della superficie di 51.550 mq e per la quale Terna Rete Italia investirà oltre 34 milioni di euro, sarà interamente costruita nel Comune di Vizzini. Una volta realizzata, l’infrastruttura permetterà di immettere nel sistema elettrico l’energia prodotta da impianti a fonte rinnovabile già esistenti per almeno 40 MW, superando le congestioni a cui è soggetta l’attuale rete elettrica dell’Isola nell’area centro – orientale. Sarà anche possibile installare nuovi impianti di produzione, ovvero potenziare quelli esistenti, consentendo pertanto il generale incremento dello sfruttamento di energia a fonte rinnovabile.

L’opera garantirà una maggiore affidabilità e continuità del servizio elettrico e consentirà di ridurre le perdite di rete per circa 12 GWh/anno. «E’ un ulteriore tassello, prodotto dalla sinergia di soggetti istituzionali, di un percorso di crescita verso l’utilizzo di energie rinnovabili per uno sviluppo ecosostenibile»  ha affermato il commissario straordinario della Provincia di Catania, Antonella Liotta. La localizzazione dell’opera è stata frutto di un lungo percorso di condivisione tra Terna Rete Italia e la Provincia regionale di Catania (Servizio Ambiente e Energia – Ufficio VIA/VAS, diretto dall’ing. Salvatore Raciti, coadiuvato dal dott. Umberto Troja), che ha svolto un importante ruolo di coordinamento dei Comuni coinvolti. Numerosi gli incontri e i sopralluoghi svolti sul territorio che hanno portato alla condivisione unanime e definitiva delle soluzioni localizzative della nuova stazione e dei raccordi.

Leggi anche:  Elezioni: Tra incertezze e polemiche ecco i primi effetti della nuova legge elettorale

 

 

 



Commenti

La colonna infame