Agroalimentare, prodotti siciliani in vetrina su traghetti e aliscafi

Agroalimentare, prodotti siciliani in vetrina su traghetti e aliscafi
30 agosto 2016

I prodotti dell’agroalimentare siciliano saranno protagonisti di un’inedita campagna promozionale a bordo di navi ed aliscafi dei gruppi Liberty Lines e Caronte & Tourist. L’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici ha presentato questa mattina l’iniziativa a Palermo assieme ai due amministratori delle compagnie Vincenzo Franza di Caronte & Tourist ed Ettore Morace di Liberty Lines. Nella prima fase sperimentale della campagna che prenderà il via la settimana prossima, verranno avviati 7 progetti promozionali che si svilupperanno da settembre a dicembre. Successivamente, verranno rifinanziate altre iniziative a partire dal mese di maggio. Le imbarcazioni che offriranno i loro spazi per ospitare l’iniziativa promozionale in totale saranno circa 60: 50 aliscafi e 9 navi.

“Questa campagna rientra in una strategia più ampia che punta a rafforzare l’impatto del brand Sicilia nel mondo – afferma l’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici. Le tratte di collegamento marittimo tra la Sicilia e le isole minori intercettano ogni anno milioni di turisti, italiani e stranieri: il bacino ideale per promuovere le eccellenze del nostro sistema agroalimentare. Il gusto rappresenta sempre di più un elemento attrattivo del turismo internazionale. Qualità e sicurezza alimentare orientano nuove tendenze di mercato, e una crescente domanda globale: su questo fronte la Sicilia può recitare un ruolo da protagonista – continua Cracolici. Stiamo lavorando ad un’azione di promozione condivisa del made in Sicily, liberando risorse e promuovendo iniziative specifiche attraverso il coinvolgimento di territori, aziende e consorzi di tutela, con l’obiettivo di costruire il racconto nuovo di una Sicilia che intende scrollarsi di dosso gli stereotipi del passato, offrendo al mondo qualità, bellezza ed accoglienza.”

Leggi anche:  Accise, Caleca si schiera: "No all'aumento. Difendiamo il vino Marsala"

Ecco i primi 7 progetti

nali che partiranno dalla prossima settimana.

1) Mazara del Vallo. Cosvap – Distretto Produttivo della Pesca. degustazione prodotti ittici, promozione Blue Sea land.

2) Biancavilla – CT. OP Consorzio Euroagrumi s.c.c., esposizione prodotti trasformati e centrifugati, granite e gelati a base di fico d’india.

3) Pantelleria. Consorzio di Tutela Vini Doc Pantelleria. Promozione del passito e del moscato di Pantelleria.

3) Belpasso-CT. OP Eurocistrus: promozione fico d’india da parte dei quattro principali poli produttivi, coinvolti Dop etna, Dop San Cono, Comune di Roccapalumba e Comune di Santa Margherita Belice.

4) Sambuca di Sicilia- AG. Associazione Aziende Sambuca, Vini Igt Terre Siciliane e doc Sambuca di Sicilia.

Degustazione dei prodotti del Bio distretto Borghi Sicani, Vini Biologici, Vastedda del Belice, Pecorino Dop, Minne di vergine, olio extravergine ed altri prodotti biologici. Coinvolti 5 comuni: Sambuca di Sicilia, Contessa Entellina, Cartabellotta, Giuliana, Santa Margherita Belice, Strade del Vino Terre Sicane, Cibo Sincero, e Slow Food.

6)Erice – TP. Associazione Strade del Vino Erice Doc. Fazio Wine, Martinez, Oleifici Barbera e Nino Castiglione SRL. Promozione dei vini Erice Doc. Olio Dop Valli Trapanesi, prodotti di tonnara, pane artigianale prodotto dai grani antichi.

7) Biancavilla- CT. Ficodindia dell’Etna DOP, promozione e degustazione del prodotto.



Commenti

La colonna infame