Cancelleri: “Poltrone? A noi sta a cuore solo la Sicilia”

Cancelleri: “Poltrone? A noi sta a cuore solo la Sicilia”
7 dicembre 2018

“Mai parlato di poltrone, mai parlato di ribaltoni, di queste cose parlano i compagni di viaggio e di coalizione di Musumeci. Noi avevamo solo proposto un accordo sui progetti per la Sicilia, ma, evidentemente, salvare l’isola, che ha il pilota automatico puntato verso il baratro, a Musumeci non interessa. Ne prendiamo atto”.

Giancarlo Cancelleri risponde così al presidente della Regione Nello Musumeci. Dopo la proposta del leader pentastellato che nei giorni scorsi aveva chiesto al governatore la stipula di un “contratto di governo” simile a quello su cui è nato il Governo Conte, Musumeci aveva questa mattina declinato l’invito bollando la cosa come “ribaltone” e chiudendo la porta in faccia a Cancelleri. 

“Il report del suo prima anno? Solo un’operazione di camouflage grafico per nascondere il disastro assoluto, ma, grafiche a parte, lo scempio è sotto gli occhi di tutti. Musumeci dice che questo per lui è stato l’anno più bello della sua vita? Peccato che questo ha coinciso con l’anno peggiore dei siciliani. E questo è tutt’altro che un caso. Qualche giorno fa – conclude Cancelleri – il presidente si appellava al silenzio del dovere: fuori luogo, come sempre, perché i siciliani meritano risposte e meritano di vedere realmente cambiare le cose”.

Leggi anche:  Crocetta vuole un mese per le riforme, "poi vado via". Renzi: alleanza con il centrodestra in Sicilia


Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  Governo 5 stelle-Lega, ecco chi sono i sottosegretari siciliani

Leggi anche:  Musumeci lancia la candidatura, ma il centrodestra e Forza Italia si dividono

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  Il governo nazionale contesta il bilancio della Regione: "Non ci sono coperture"

Succede

Leggi anche:  Palermo, verso il commissariamento della Camera di Commercio dopo il caso Helg