Canoni irrigui, Pd: “Governo non ha sospeso le cartelle di pagamento”

Canoni irrigui, Pd: “Governo non ha sospeso le cartelle di pagamento”
24 luglio 2018

“La disattenzione di governo e maggioranza produrranno ancora una volta conseguenze disastrose sul comparto agricolo siciliano. La mancata sospensione delle cartelle di pagamento dei canoni irrigui chiesta dal Pd in occasione dell’approvazione di finanziaria prima, e di ddl collegato successivamente, graverà pesantemente su un settore già fortemente penalizzato”.  Lo dicono i parlamentari dem Anthony Barbagallo Giovanni Cafeo, Michele Catanzaro, Nello Dipasquale e Luisa Lantieri  a nome di tutto il gruppo  Pd all’Ars, a margine dell’audizione dell’assessore Edy Bandiera in Commissione Attività Produttive.

“A tre mesi dall’approvazione di Finanziaria  e Collegato si è realizzato il quadro catastrofico che il PD aveva prospettato e tentato di scongiurare con la presentazione di un emendamento.  Oggi in Commissione l’assessore Bandiera  – aggiungono i parlamentari PD presenti in commissione –  ha dichiarato l’impossibilità ad intervenire nell’immediato per sospendere le cartelle, per altro già notificate nell’ultimo mese, rinviando la risoluzione del problema alle variazioni di bilancio, strumento finanziario non ancora calendarizzato. Nel frattempo è plausibile che le cartelle vengano messe a ruolo e non  sia più possibile intervenire per la sospensione. Non è accettabile che le mancanze della maggioranza – concludono–  danneggiano l’agricoltura siciliana, fiore all’occhiello e colonna della nostra economia”.

Leggi anche:  Renzi torna in Sicilia, la maggioranza fa quadrato sul referendum


Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  Crocetta presenta la sua Giunta all'Ars: "E' l'ultimo rimpasto, basta liti"

Leggi anche:  E adesso il Pd vuole sfiduciare Crocetta. Ferrandelli presenta una mozione all'Ars

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  M5S: "In Sicilia 6 mesi d’attesa per l’esame della patente"

Succede

Leggi anche:  'A Ragusa 29 milioni di euro grazie al Patto per la Sicilia'