Corruzione e abuso d’ufficio, indagato l’assessore Turano

Corruzione e abuso d’ufficio, indagato l’assessore Turano
27 novembre 2018

L’assessore alle Attività Produttive, Mimmo Turano, è indagato a Trapani per corruzione e abuso d’ufficio. Sull’esponente dell’Udc la Procura trapanese sta investigando nell’ambito dell’inchiesta che ha portato agli arresti domiciliari Giuseppe Pirrello, 59 anni, di Alcamo. L’ingegnere capo del Genio Civile a febbraio era stato nominato anche commissario dell’Istituto Autonomo Case Popolari. Turano, originario di Alcamo, sarebbe indagato per una vicenda che risale a prima della sua nomina in giunta regionale.

“Ho saputo di essere indagato nell’ambito di un’inchiesta condotta dalla Procura di Trapani su fatti che sarebbero accaduti ad Alcamo due anni fa. L’indagine non riguarda in alcun modo il mio attuale ruolo di assessore” ha detto Turano. “Sono assolutamente sereno – ha aggiunto l’assessore – e ho piena fiducia nella magistratura e nel lavoro dei giudici. Ho già informato il presidente della Regione e ho già dato mandato ai miei legali al fine di chiarire al più presto la mia posizione”.

Leggi anche:  Rifiuti in Sicilia, per uscire dall'emergenza Crocetta punta su nuove discariche e...le parrocchie


Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  Crocetta nomina Mariella Lo Bello alle attività produttive e Alessadra Di Liberto all'Irsap

Leggi anche:  La Trattativa, il sistema mediatico, i servi sciocchi delle Procure

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  Il tram di Palermo è pronto: 320 milioni di euro, otto anni di lavoro

Succede

Leggi anche:  A Diego Planeta il Premio per la cultura del Forum delle associazioni