Finanziati lavori per il centro abitato nella frazione Morzulli ad Antillo

Finanziati lavori per il centro abitato nella frazione Morzulli ad Antillo
16 gennaio 2019

Finanziati i lavori di consolidamento del centro abitato nella frazione Morzulli ad Antillo, in provincia di Messina e di messa in sicurezza della strada provinciale 19, unica via di accesso al paese. A darne notizia, il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in qualità di commissario dell’Ufficio contro il dissesto idrogeologico nell’Isola.

E’ di 1,3 milioni di euro  l’importo complessivo delle opere che, da una parte, proteggeranno le abitazioni della frazione del Comune jonico dal rischio di cedimenti strutturali; dall’altra, restituiranno la piena e sicura percorribilità della arteria provinciale.In una prima fase si procederà con la sistemazione della pavimentazione della piazza Morzulli e l’eliminazione dei dislivelli che, tra l’altro, mettono a rischio la stabilità della Chiesa di Santa Rita. Successivamente, si procederà con l’intervento viario, nel tratto di due chilometri che interessa il Comune collinare della Valle dell’Agrò, le cui recenti frane ne hanno compromesso il manto stradale e ristretto le porzioni di carreggiata utilizzabili.

“Dobbiamo garantire – spiega il governatore Musumeci – la sicurezza delle abitazioni e il diritto alla mobilità dei cittadini. In questo modo, inoltre, contribuiamo a contrastare il rischio di spopolamento dei centri montani che, anche a causa delle precarie condizioni della viabilità, rischiano un progressivo isolamento”.

Leggi anche:  Porto di Marsala, firmato l'accordo di programma


Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  Messina Denaro, i mafiosi sono stufi. I retroscena dell'operazione di ieri

Leggi anche:  Frana viadotto A19. Cgil e sindaci vogliono lo stato di calamità

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  Se in Sicilia spunta l'Università romena. L'idea di Mirello Crisafulli per Enna

Succede

Leggi anche:  Catania: norme di attuazione di Prg e regolamento edilizio operative anche senza Vas