Formazione in Sicilia, mancano i soldi per cinquemila lavoratori

Formazione in Sicilia, mancano i soldi per cinquemila lavoratori
17 febbraio 2016

Formazione in Sicilia, mancano i soldi per cinquemila lavoratori. Il sistema della formazione professionale conta in tutto 9 mila lavoratori, di cui al momento solo 900 sono in servizio presso gli enti. Le misure messe in campo dal governo regionale prevedono nei prossimi mesi l’impiego di 4 mila persone, mentre altre 5 mila rischiano di non percepire neanche un ammortizzatore sociale.

Sono i numeri che l’assessore regionale alla Formazione, Bruno Marziano, porterà oggi a Roma – scrive il Giornale di Sicilia –  per chiedere al ministero del Lavoro un aiuto per la riforma del settore. Al sottosegretario Luigi Bobba, Marziano spiegherà che ogni anno servono 200 milioni per il settore ma che le somme sono insufficienti a varare gli interventi necessari a ridurre il numero del personale. La prima richiesta sarà quella di dichiarare lo stato di crisi per poi intervenire con prepensionamenti, incentivi all’esodo ed erogazione della cassa integrazione.

Leggi anche:  Salvini: "Chiuderò Cara Mineo e aumenterò numero delle forze dell'ordine in Sicilia"


Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  Confindustria Trapani, Vito Pellegrino presidente del settore marmi

Leggi anche:  A Siracusa Impact Hub, un nuovo modo di fare impresa sociale

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  Fondi Ue: imprese e sindacati disertano i comitati di sorveglianza del Psr e del Fesr

Succede

Leggi anche:  Gli avvocati di Trapani difendono i loro colleghi che attaccano la stampa....