Il Papa vieta la vendita di sigarette in Vaticano: sono dannose

Il Papa vieta la vendita di sigarette in Vaticano: sono dannose
9 novembre 2017

Papa Francesco “ha deciso che il Vaticano terminerà la vendita di sigarette ai propri dipendenti a partire dal 2018. Il motivo è molto semplice: la Santa Sede non può contribuire ad un esercizio che danneggia chiaramente la salute delle persone”. Lo riferisce il direttore della sala stampa vaticana Greg Burke.

“Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità – ricorda Greg Burke – ogni anno il fumo è la causa di oltre sette milioni di morti in tutto il mondo. Nonostante le sigarette vendute ai dipendenti e pensionati del Vaticano ad un prezzo scontato siano fonte di reddito per la Santa Sede, nessun profitto può essere legittimo – sottolinea il direttore della sala stampa vaticana riportando la volontà del Papa – se mette a rischio la vita delle persone”.

Leggi anche:  Agrigento, maxi evasione fiscale sugli alcolici. Diciotto fermi


Commenti

Leggi anche:  “Sostiene Cosa nostra”: sequestrati i conti esteri dell’editore del La Sicilia, Mario Ciancio




Leggi anche:  Musumeci incontra il ministro per le Politiche agricole Centinaio

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  Viadotto sulla A19: al via i lavori il 10 Agosto, bretella pronta a Novembre

Succede




Leggi anche:  “Sostiene Cosa nostra”: sequestrati i conti esteri dell’editore del La Sicilia, Mario Ciancio