Imprese e i professionisti, cosa c’è nella Finanziaria 2017

Imprese e i professionisti, cosa c’è nella Finanziaria 2017
8 aprile 2017

Meno tasse (ma solo dal 2018), sgravi per i capannoni industriali, un fondo a sostegno delle imprese danneggiate dalla presenza di cantieri, biglietti online per musei e siti archeologici.

La Finanziaria venuta fuori dalla Commissione Bilancio dell’Ars (dopo una lunga nottata e tante polemiche) partorisce alcune norme per le imprese e i professionisti. Adesso si attende il vaglio dell’Aula entro il 30 aprile (data ultima per esitare il disegno di legge di Bilancio, Finanziaria e il collegato) ma si procede già con il primo rinvio. Infatti il presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, ha dovuto rinviare la seduta a martedì prossimo invitando il governo presentare le tabelle a corredo della manovra Finanziaria entro oggi.

Ma vediamo le norme esitate dalla Commissione: 

È approvata una norma che riduce le tasse dal 2018. I siciliani pagheranno il massimo di addizionali Irap e Irpef come nell’ultimo quinquennio ma dal 2018 il peso fiscale si riduce: tagliate infatti le addizionali, al momento fissate rispettivamente al 4,82% per le imprese (8,5% per le amministrazioni pubbliche) e all’1,73% per le persone fisiche.

Norma per la destagionalizzazione delle eccellenze artistiche. Fortemente voluta dall’Assessorato all’Economia, con l’assessorato Turismo e Beni Culturali, prevede la possibilità della programmazione unica, di un calendario unico nel sistema pubblico dei teatri siciliani (Foss di Palermo, il Massimo e il Biondo, il Bellini di Catania, il Vittorio Emanuele di Messina) che dia la possibilità di accedere ad un fondo (di 5 milioni di euro) dando la possibilità ai teatri di promuovere insieme la loro stagione. Niente finanziamento singolo.

Leggi anche:  Grammichele, gioielliere denuncia estorsione: tre arresti

Norma per il riordino degli ERSU. La Sicilia si allinea alle altre regioni italiane. Da quattro si arriverà ad un singolo Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario. Questo darà la possibilità di accedere a 12 milioni di euro per le borse di studio agli studenti.

Verrà introdotta per la prima volta in Sicilia la legge sulle professioni motorie, che inquadra obbligatoriamente, all’interno delle strutture sportive la figura dei laureati in scienze motorie, e che potrà portare a numerose assunzioni nelle palestre e nei centri fitness.

Un fondo a sostegno delle imprese danneggiate dalla presenza di cantieri per la realizzazione di opere e infrastrutture pubbliche e destinato al finanziamento di forme di sostegno o di defiscalizzazione in loro favore, come le aziende palermitane che stanno facendo i conti con i lavori dell’anello ferroviario, quelle penalizzate dai lavori sulla Caltanissetta-Agrigento e quelle messe in crisi dai lavori del passante ferroviario Palermo-Punta Raisi.

Per i capannoni industriali è prevista la possibilità per chi acquista capannoni utilizzati per l’esercizio della propria attività di scomputare dalla somma da erogare alla Regione le somme versate negli anni per la locazione della struttura.

Biglietti online per musei e siti archeologici. La norma prevede la stipula di convenzioni tra l’assessorato dei Beni culturali e società che offrono servizi di teleticketing, per consentire agli utenti di acquistare i biglietti per i musei e le aree turistiche siciliane direttamente online.



Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  Addiopizzo querela Andrea Cottone: "Contro di noi solo falsità"

Leggi anche:  La mafia dentro la Bcc Paceco, scatta l'amministrazione giudiziaria. E' la prima volta

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  La mafia dentro la Bcc Paceco, scatta l'amministrazione giudiziaria. E' la prima volta

Succede

Leggi anche:  Addiopizzo querela Andrea Cottone: "Contro di noi solo falsità"