Nuovi criteri per i contributi alle associazioni antiracket: ecco chi ne avrà diritto

Nuovi criteri per i contributi alle associazioni antiracket: ecco chi ne avrà diritto
9 settembre 2017

Approvati i nuovi criteri per la concessione dei contributi, fino a un massimo di € 25.822,24 annui, destinati alle associazioni antiracket. L’assessore regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, Carmencita Mangano, ha firmato il nuovo decreto modificando quello precedente emanato il 2 ottobre del 2002.

La nuova disciplina, prevista nell’ambito dell’articolo 17 della legge regionale numero 20 del 13 settembre 1999, prevede che possano accedere alle agevolazioni le associazioni antiracket riconosciute e che si siano costituite parte civile, le Fondazioni, i Centri e le altre strutture associative che “abbiano sede in Sicilia; che svolgano, per espressa previsione statutaria, l’attività volta all’assistenza, alla tutela, all’informazione dei soggetti che abbiano subito richieste o atti estorsivi, nonché dei soggetti che abbiano fatto ricorso a prestiti ad usura e le cui attività economiche o professionali versino conseguentemente in stato di difficoltà; che siano iscritti negli appositi elenchi delle associazioni antiracket e antiusura tenuti in Sicilia dagli Uffici territoriali del Governo; che abbiano, da almeno 2 anni, posto in essere iniziative inerenti le finalità statutarie dalla norma che istituisce il contributo e che non ricevano in via ordinaria contributi da altre amministrazioni per le medesime finalità”.

“Abbiamo voluto aggiornare le direttive per la concessione di questo importante beneficio – ha detto l’assessore Mangano – in modo da fornire un sostegno chiaro, puntuale e preciso alle vittime dell’estorsione e dell’usura. Il ruolo delle associazioni antiracket è fondamentale per combattere la mafia e per affermare i principi di legalità e del rispetto delle regole. Ma occorre anche che la pubblica amministrazione funzioni molto bene per evitare che i contributi siano erogati a chi non ha diritto o a chi li usa per altre finalità. Sotto questo punto di vista abbiamo lavorato, assieme al Dirigente
Generale del Dipartimento Famiglia, Mario Candore, affinché i criteri siano più rigorosi per evitare eventuali distorsioni che possano danneggiare l’immagine delle molte associazioni che, con onestà e impegno, combattono in Sicilia contro il racket”.

Le domande dovranno essere indirizzate all’Ufficio per la Solidarietà delle vittime della mafia e della criminalità dell’assessorato della Famiglia entro il 28 febbraio di ogni anno. Sarà il Dipartimento a fare l’istruttoria per le spese ammissibili, connesse al programma per cui si chiede il contributo mentre, entro il 30 giugno, il Dirigente Generale definirà l’elenco e il piano di riparto, nei limiti della dotazione finanziaria. Tutte le somme dovranno essere rendicontate e dovrà essere allegata una relazione con la descrizione degli obiettivi raggiunti e delle attività svolte, pena la decadenza e il recupero del contributo erogato.



Leggi anche

Commenti

wholesale nfl jerseys
However, if bacteria were the only organisms that antibiotics killed, much of this book would be unnecessary buy penicillin online without prescription this results in a syndrome called leaky gut. yeasts are not the only possible cause of this syndrome purchasing clomid online in fact, i con-tend that poisons that kill small organisms in small doses buy antibiotics online without prescription this as yet revolutionary drug stops the yeast overgrowth caused by all other antibiotics and is 100 percent safe to use get propecia online no prescription in addition, nystatin works with no side effects, though it can cause a pseudo sickness that patients often confuse with side effects buying doxycycline online yeasts are opportunistic organisms. this means that, as the intestinal bacteria die, yeasts thrive, especially when their dietary needs are met purchasing prednisone online in fact, i con-tend that poisons that kill small organisms in small doses
 michael kors tasche blau