Palermo, Brancaccio: ennesimo furto al centro direzionale Irsap

Palermo, Brancaccio: ennesimo furto al centro direzionale Irsap
13 aprile 2018

Gli edifici del Centro direzionale dell’Irsap a Bancaccio nuovamente presi di mira dai ladri. Nove i furti registrati dal 2017 ad oggi in cui sono stati rubati pannelli di rame a copertura dei tetti. Risale a qualche giorno fa l’ultimo furto in ordine di tempo in cui sono stati asportati alcuni pannelli di rame nella palazzina uffici della Sede Legale e dei locali ex uffici ASI di Palermo recuperati da furti precedenti che erano stati conservati in una stanza al piano terra degli stessi uffici. L’amministrazione ha sporto denuncia regolare alle autorità competenti. Dal sopralluogo, effettuato l’11 aprile è stato notato che le porte di ingresso degli ex uffici ASI sono state forzate ed è stata rotta la catena che chiedeva la porta a vetri di ingresso. È stata trovata forzata una porta al piano terra e al secondo piano, vandalizzate delle stanze usate come archivi, spostati degli armadi usati come scala per arrivare al lucernario e raggiungere i tetti. Su un armadio è stato trovato un giubbotto probabilmente dimenticato durante il furto.

“E’ una situazione divenuta ormai insostenibile – commenta l’Amministrazione Irsap –  La prima denuncia per furto di pannelli di rame da parte dell’Irsap è scattata nel gennaio 2017. Altri episodi si sono verificati a seguire, ma da allora c’è stata un’escalation di furti ai danni dei locali che ospitavano la mensa sequestrati nel gennaio 2017, nonostante le molteplici denunce e le segnalazioni per un maggiore controllo da parte delle autorità di vigilanza competenti”.

Da circa sei mesi i locali dei due edifici chiusi (non operativi) sono oggetto di furti ricorrenti da parte di ignoti che hanno compiuto atti vandalici, e a cui sono seguite puntualmente regolari denunce da parte dell’Irsap; otto in tutto, ai Carabinieri della stazione di Brancaccio e alla Polizia, per furto di materiale di rame prelevato dal tetto dell’edificio del centro direzionale ex Asi Palermo adibito a mensa. A dicembre è stato previsto anche un servizio di guardiania privata per evitare furti nel periodo natalizio e garantire maggiore controllo. Prima dell’ultimo furto denunciato, avvenuto la notte fra il 9 e il 10 aprile, gli ultimi furti si erano verificati a brevissima distanza l’uno dall’altro, il 26 febbraio e l’8 marzo 2018. Recentemente a protezione dell’ingresso dell’edificio era stata posizionata anche una grata di metallo, che però è stata tagliata così da consentire ai ladri di introdursi all’interno per arrivare al tetto della palazzina e rimuovere i pannelli di rame posti a copertura dell’edificio mensa (Irsap ha emesso di recente un bando di gara, purtroppo andata deserta, per l’affidamento della gestione del servizio di mensa e bar presso gli stessi locali).

“Ad oggi l’Irsap non può disporre a pieno della struttura del Centro direzionale se la Regione non approva i piani di trasferimento previsti dall’articolo 19 legge 8/2012, – precisa l’Amministrazione Irsap, guidata dal commissario ad acta Giovanni Perino – che consentirebbero all’Ente di diventarne proprietario e quindi disporne l’utilizzo pieno, o dandolo in concessione ad altri enti pubblici che ne necessitano, solo dopo una riqualificazione della struttura che chiaramente, essendo chiusa dal 2013, in stato di abbandono – continua – . Fino ad allora Irsap non può fare nulla se non gestire la struttura, mantenendola chiusa dal momento che allo stato attuale non avrebbe alcuna funzionalità poiché il personale dell’ex Asi di Palermo non supera le dieci unità; rimetterla in funzione, tenuto conto dei costi di gestione, sarebbe antieconomico a meno che l’ufficio periferico di Palermo e quello della sede legale non integrino nuovo personale regionale a rinforzo dell’esiguo organico di cui dispongono”.



Commenti

Succede