Protestano i dipendenti dell’Istituto sperimentale zootecnico per la Sicilia

Protestano i dipendenti dell’Istituto sperimentale zootecnico per la Sicilia
24 maggio 2013

I dipendenti dell’Istituto sperimentale zootecnico per la Sicilia protestano per le condizioni di disagio economico in cui si sono venuti a trovare in seguito ai tagli di bilancio della Regione. Nel bilancio della Regione per il 2013 è previsto un finanziamento di 1,2 milioni a favore dei dipendenti, cifra ritenuta insufficiente alla copertura della quattordicesima mensilità prevista dal contratto di categoria, mentre il fabbisogno mensile per il personale ammonta a 140mila euro, cioè 2 milioni di euro annui. Purtroppo, con lo stanziamento previsto – scrive il personale in una nota – si ravvisa anche l’incombente pericolo per il benessere e la sopravvivenza degli animali, alcuni di razze in via di estinzione, per difficoltà di approvvigionamento di mangimi, fieno, paglia e di quant’altro necessario.

Leggi anche:  A un centinaio di imprese palermitane il rating 1 di Cribis D&B


Commenti

Ha compiuto 35 anni la legge n. 646, del 416 bis, più nota come legge “Rognoni-La Torre”, sul reato di […]


La colonna infame