Ragusa- Dimissioni in massa da Forza Italia, ma il Commissario Mauro minimizza: “Nessuno strappo, saremo leali con Musumeci”

Ragusa- Dimissioni in massa da Forza Italia, ma il Commissario Mauro minimizza: “Nessuno strappo, saremo leali con Musumeci”
6 settembre 2017

Giorgio Assenza, deputato regionale di Forza Italia, ha deciso di ricandidarsi, ma lo farà nella lista di Diventerà Bellissima.

Il deputato comisano è stato un sostenitore della candidatura di Nello Musumeci sin dalla prima ora cercando di spingere il più possibile perché il centro-destra si compattasse a sostegno del presidente della Commissione regionale Antimafia.

A leggere i comunicati e a vedere le foto, si è comunque capito sin da subito che Assenza, al di là delle decisioni di Miccichè e company, avrebbe comunque sostenuto senza se e senza ma il leader catanese.

La riprova, qualora ce ne fosse bisogno, è stata data dall’annuncio della candidatura nella lista del candidato presidente lasciando, di fatto, un buco all’interno del partito forzista che con la fuoriuscita (momentanea o no che sia) ha perso di colpo un candidato di punta che alle scorse regionali ha preso circa 5 mila voti.

All’interno di Forza Italia a Ragusa c’è una spaccatura?

Difficile a dirsi, ma quel che è certo, e lo abbiamo detto più volte, è che esiste un problema di leadership.

Il commissario provinciale, il senatore Giovanni Mauro, è stato sovente in contrasto con il deputato di Comiso e poi, a questo, c’è da aggiungere il ritorno alla corte di Berlusconi di Nino Minardo che, ovviamente, rivendica il suo ruolo da leader e deputato nazionale molto influente a Ragusa e non solo.

Leggi anche:  Spesa dei fondi Ue, Sicilia in ritardo sul nuovo piano, e non ha ancora speso un miliardo del vecchio

Oggi fedelissimi di Assenza, hanno lasciato in massa Forza Italia per avviare il percorso a sostegno di Musumeci:

“Avendo deciso di sostenere per le prossime Elezioni Regionali la Lista ‘Diventerà bellissima’ e la candidatura dell’on. Giorgio Assenza – scrivono i fedelissimi del deputato regionale- ci sembra doveroso rassegnare le nostre dimissioni lasciando ogni carica precedentemente assunta nel partito di Forza Italia”.

Paolo Picci, Commissario per la città di Vittoria, Salvo Caravello, Commissario per la città di Ragusa, Giuseppe Dimartino Commissario per il Comune di Santa Croce Camerina, Angelo Micieli, Commissario per il Comune di Giarratana, Milena Licitra, Coordinatrice provinciale di Forza Italia Giovani, Ilenia Di Martino, coordinatrice dei giovani ad Acate e Giuseppe Ferraro, coordinatore del movimento giovanile e Vittoria, si sono dimessi per aderire al movimento di Nello Musumeci.

“Esprimiamo – scrivono gli ex dirigenti di Forza Italia – piena e sincera gratitudine ai tanti amici che ci hanno sostenuto e con i quali abbiamo lavorato nel partito di Forza Italia. Il nostro impegno continua insieme a Nello Musumeci, a Giorgio Assenza e a tanti altri amici, per costruire un centrodestra più forte, inclusivo delle esperienze più significative e spendibili che la nostra terra possa vantare”.

Pronta la risposta del Commissario Provinciale Mauro che assicura come non ci sia spaccatura all’interno di FI e, anzi, l’obiettivo è comune.

Leggi anche:  Addio Peppe Drago, dall'ascesa alla caduta: storia di un politico influente

Questo quanto si legge nel Comunicato:

“In merito al comunicato stampa di alcuni ormai ex dirigenti di Forza Italia che hanno deciso di lasciare il partito per aderire al movimento che fa capo al candidato presidente della Regione Siciliana, on. Nello Musumeci, il commissario di FI per la provincia di Ragusa, sen. Giovanni Mauro dichiara: “Apprendo che alcuni amici hanno deciso di lasciare il nostro partito. Li ringrazio per ciò che hanno fatto durante la loro permanenza in Forza Italia. Ritengo giusto che aderiscano al movimento che gli è più congeniale nell’area dalla quale hanno iniziato il loro percorso politico, tornando quindi alla base d’origine. E’ sicura da parte nostra la massima collaborazione per la battaglia elettorale che ci vede coinvolti comunemente nella stessa coalizione a sostegno di Nello Musumeci, contro il populismo e l’approssimazione del M5S e l’incapacità manifesta del PD”.
“Forza Italia – conclude Mauro – rimane forte e presente nel territorio con un senatore della Repubblica e un parlamentare alla Camera dei Deputati e sono molti i giovani attratti dai nostri valori, con una visione più laica, garantista e liberale della politica, con programmi votati allo sviluppo, alla crescita e all’innovazione”

 Negli ambienti, intanto, circola sempre più insistente la voce che Mauro sia stato chiamato a sacrificarsi per la causa, molto probabilmente sarà lui il candidato di punta di Forza Italia a Ragusa: con il sostegno di Minardo?

Leggi anche:  Sanità- La Lorenzin invia ispettori a Modica, Assenza: "individuare responsabilità civili e penali"

Per I tre leader quello delle prossime regionali sarà sicuramente un baco di prova importante, sarà interessante conoscere i numeri in vista delle prossime provinciali



Commenti

La colonna infame