Rifiuti in Sicilia, chi differenzia avrà bonus e sconti sulla Tari

Rifiuti in Sicilia, chi differenzia avrà bonus e sconti sulla Tari
6 luglio 2018

Chi differenzia i rifiuti avrà buoni sconto nei supermercati, abbonamenti o carte telefoniche, e risparmierà sulla Tari. Lo scrive oggi il Giornale di Sicilia. Secondo il governatore Nello Musumeci e l’assessore Alberto Pierobon, che avrebbe dovuto portare in giunta la delibera questa settimana, l’obiettivo è quello di guadagnare dalla differenziata. Non soltanto i cittadini che potranno consegnare vetro, plastica, cartone e altri materiali riciclabili nei grandi magazzini e perfino nelle parrocchie con cui la Regione e i Comuni firmeranno delle convenzioni, ma anche la Regione che risparmierà spazi nelle discariche perché i rifiuti finiranno in punti di raccolta tecnologici piazzati nelle parrocchie e nei discount e da lì al riciclo o ai centri di smaltimento concordati con il Conai.

“In tutta Europa è così – commenta Pierobon al Giornale di Sicilia -.  E anche in regioni come Piemonte e Campania sistemi analoghi stanno dando ottimi risultati”. Questo piano è uno dei tasselli di quel modello che la Regione sta costruendo per uscire dal sistema delle discariche. Serve però la collaborazione dei sindaci che dovranno trasferire a livello territoriale il modello disegnato con il varo delle convenzioni standard. Il vantaggio dei sindaci è a sua volta quello di risparmiare sui metodi tradizionali di raccolta (normalmente affidata a ditte private appaltatrici) e di smaltimento in discarica.



Leggi anche

Commenti