Selinunte come Stonehenge: Carl Cox suona tra i templi greci per Musica & Legalità

Selinunte come Stonehenge: Carl Cox suona tra i templi greci per Musica & Legalità
12 agosto 2019

Selinunte come Stonehenge. Il parco archeologico di origini greche più grande d’Europa è pronto a ospitare il primo e unico dj al mondo ad aver suonato tra i megaliti neolitici del circolo di pietra più famoso al mondo, patrimonio dell’umanità dell’Unesco e meta di pellegrinaggio per molti fedeli celtici e pagani.

Sabato 17 agosto, a partire dalle ore 18, sarà Carl Cox il protagonista di Musica & Legalità, il progetto ideato otto anni fa dalla testimone di giustizia Valeria Grasso che porta tra i templi della Grecia “siciliana” la seconda tappa di un percorso che, dopo Palermo, conquisterà anche Roma, Milano e Torino. 

In una suggestiva cornice al cospetto del tempio di Hera, sull’acropoli che ospita i ruderi dell’antica città greca, sarà allestito il palco del Selinus Music Festival che vede la palermitana Unlocked alla direzione artistica in collaborazione con Record Eventi e con il supporto di Adp Management. 

Il luogo scelto per il progetto patrocinato dal Ministero della Salute non è casuale. Il comune di Castelvetrano, in provincia di Trapani, è infatti da sempre considerato roccaforte del boss latitante Matteo Messina Denaro. Un luogo simbolico da cui lanciare un messaggio di legalità, di lotta alle dipendenze e alla mafia, di cui Musica & Legalità è portavoce. “La droga è sempre stata un’importante fonte di reddito per la criminalità organizzata – spiega Valeria Grasso -. Il mio progetto, che poi è il progetto dei tantissimi giovani e degli importanti artisti di fama internazionale che lo hanno sposato, ha l’ambizione di liberare le nuove generazioni da tunnel che portano solo alla morte”. 

Così il messaggio di legalità, che dal palcoscenico di Selinunte conta di raggiungere giovani di tutto il mondo, corre attraverso la musica e le consolle di alcuni artisti che incarnano in pieno lo spirito del progetto. “Ho sempre detto che la musica è la mia droga – ha dichiarato Carl Cox ad un importante tabloid inglese –. Sono sempre stato pulito. Se avessi assunto droghe oggi non sarei qui. Sarei in un istituto mentale. O morto. Ho avuto la fortuna di dire di no nei miei primi giorni e di dormire abbastanza successivamente. Ho gusto per la vita e questo è ciò che mi rende quello che sono”. 

Ad esibirsi al fianco del re della musica elettronica, anche Nic Fanciulli, uno dj e producer più conosciuti del panorama inglese che, proprio insieme a Cox, è stato anche il protagonista di un party che ha fatto il giro dei cinque continenti, a Chateau de Chambord, il castello più grande della Loira considerato patrimonio dell’Unesco. La line up, inoltre, prevede anche le esibizioni di Junge Junge, dj Vivona, Fabrizio De Santis e di Gero. Sempre nelle Cave di Cusa, proprio a pochi passi dal palco, sarà anche allestito il Village di Unlocked, una vera e propria cittadella dedicata a food, drink e relax con zone d’ombra, aree di rinfresco e ristoro per ascoltare la musica sin dal pomeriggio. 

Leggi anche:  “Beer Bubbles”, dal 7 al 9 giugno il Festival della birra artigianale a Palermo

Proprio in occasione del festival, a Selinunte, tutto intorno al parco archeologico cambierà la viabilità. Il piano, messo a punto dalla Polizia Municipale, prevede l’accesso dei veicoli dalla S.S. 115 per chi proviene dalla A 29 e dalla via Cavallaro per quelli che provengono dalla provincia di Agrigento, tra Menfi, Sciacca e Ribera -. Le aree di parcheggio verranno indicate dalla Polizia Municipale e il flusso veicolare verrà indirizzato verso la via Cavallaro – strada panoramica che verrà utilizzata come area parcheggio insieme alla via Pindaro e alla via Pitagora. Ai pullman è riservata l’area intorno alla via Persefone, proprio di fronte Agorazein. 

Le ambulanze saranno posizionate in prossimità della della S.S. 115, all’altezza della via Persefone, e nei pressi dell’area parcheggio di via Cavallaro. Inoltre sono previsti due sbarramenti: il primo lungo la S.S. 115, all’altezza dell’Arco Trenta Salme, il secondo nella strada panoramica di via Cavallaro. 

L’evento, che ha il patrocinio della Regione Siciliana e del Comune di Castelvetrano, è stato realizzato in sinergia con il Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa oggi diretto da Bernardo Agrò. È stato proprio il neo direttore del parco ad aver rivisitato la planimetria per far sì che venissero valorizzati ancora di più i templi. 

I ticket sono in vendita su TicketOne a 31,83 euro. È inoltre previsto un servizio pullman in convenzione con tutte le province della Sicilia. È vietato  portare all’interno del parco borse e zaini di grandi dimensioni, spray, trombe sonore, caschi, ombrelli, bastoni, selfie stick, skateboards, bici, bottiglie di vetro e di plastica contenenti liquidi, oggetti in vetro, lattine in alluminio, droghe e sostanze stupefacenti, bevande e cibo, armi, coltelli, oggetti appuntiti, droni, laser, torce, giochi pirotecnici, materiale infiammabile, indumenti o banner offensivi, volantini, poster e materiale pubblicitario. 



Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  A Lampedusa la III edizione del Premio Giornalistico Internazionale "Cristiana Matano"

Leggi anche:  L’Orchestra Sinfonica ritorna in piazza Politeama sabato 30 giugno

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  L’Orchestra Sinfonica ritorna in piazza Politeama sabato 30 giugno

Succede

Leggi anche:  "Sotto il segno dell'aquila": disegni e letteratura per l'infanzia con "Illustramente"