Regione stanzia 120 milioni di euro per l’acquisto di 523 nuovi pullman

Regione stanzia 120 milioni di euro per l’acquisto di 523 nuovi pullman
30 maggio 2018

Centoventi milioni di euro per l’acquisto di 523 nuovi pullman per le aziende siciliane di trasporto, pubbliche e private. Il governo Musumeci ha impegnato, a tal fine, risorse europee, nazionali e regionali.

In particolare, cinquantadue milioni di euro provenienti dal Fesr saranno destinati ai Comuni per comprare 226 mezzi del trasporto urbano, mentre altri sessantotto milioni del Fondo di sviluppo e coesione consentiranno alle aziende che espletano servizi urbani ed extra urbani di acquistare 297 autobus. Almeno la metà dei pullman da acquistare dovrà essere ad alimentazione elettrica. 

 “La Regione – afferma il presidente Nello Musumecicontinua a investire sul miglioramento del trasporto locale nell’Isola. Non solo rinnoviamo il parco mezzi delle aziende, ma offriamo maggiori standard qualitativi ai cittadini contribuendo al risparmio di carburante e alla diminuzione dell’inquinamento atmosferico. Eccellenza del servizio e sostenibilità ambientale erano tra i punti del nostro programma di governo e li stiamo rispettando. Così facendo saremo in linea con le più avanzate Regioni europee”.

 Gli odierni provvedimenti si vanno ad aggiungere a quelli varati nel febbraio scorso, quando sono stati stanziati cinquanta milioni di euro per l’acquisto di oltre 260 nuovi bus. Di questi i primi trenta saranno già disponibili a fine luglio e il resto entro l’anno.

 “Ridiamo – spiega l’assessore alle Infrastrutture, Marco Falconeuna nuova immagine al trasporto locale e soprattutto, come pochi in Italia, puntiamo a misure innovative che mirano a salvaguardare i centri storici dei Comuni e, al tempo stesso, la salute dei cittadini”.

Leggi anche:  A Ragusa si discute del piano triennale delle opere pubbliche e di via Paestum


Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  Trapani, ville e appartamenti per il Vescovo con i soldi dell'otto per mille

Leggi anche:  A19, entro tre mesi la bretella. I Comuni della Madonie chiedono lo stato di emergenza

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  Trapani, ville e appartamenti per il Vescovo con i soldi dell'otto per mille

Succede

Leggi anche:  I Forestali siciliani rischiano di non poter tornare a lavorare neanche oggi