Traslocare senza stress? Basta sapersi organizzare

Traslocare senza stress? Basta sapersi organizzare
2 aprile 2019

Chiunque si sia trovato nella situazione di dover cambiare casa sa quanto possa essere complicato, e a volte anche causa di nervosismo e stress, la fase dell’organizzazione del trasloco. Sono talmente tanti gli aspetti da pianificare che si corre sempre il rischio di dimenticare qualcosa di importante e di accorgersene solo all’ultimo momento.

Eppure basterebbe sapersi organizzare per tempo per fare in modo che il trasloco si trasformi da quell’incubo che non vi lascia dormire la notte in un semplice momento, certamente faticoso e impegnativo, da affrontare però in sicurezza e in piena tranquillità.

Una delle prime scelte da compiere è quella di individuare il traslocatore cui affidarsi. Sul mercato le proposte non mancano di certo tanto che può anche apparire complicato districarsi tra le diverse offerte. Per fortuna internet ci viene in aiuto offrendo servizi spesso innovativi e in grado di rivelarsi molto convenienti. Uno di questi è Macingo, un sistema che permette di ottenere preventivi da parte di diversi traslocatori selezionati presenti nella zona che possano soddisfare tutte le necessità di cui avete bisogno.

Il servizio è molto semplice da utilizzare: basta inserire la data del trasloco e il luogo di partenza e di arrivo e nel giro di poco tempo riceverete diverse proposte tra le quali scegliere quella che più si adatta alle vostre esigenze. In più si avrà la possibilità di interagire con lo staff nel caso in cui si abbiano particolari necessità o problematiche da affrontare o si voglia semplicemente chiedere un approfondimento su qualche aspetto particolare.

Una volta scelto il traslocatore non resta che organizzarsi in tempo per prepare tutto senza farsi prendere dall’affanno e dalla confusione. Calendario alla mano, sarebbe bene cominciare a mettersi in moto almeno due mesi prima del giorno del trasloco. Se riuscite a farlo, una lista dettagliata degli oggetti e dei mobili che dovrete trasportare potrà esservi d’aiuto per non dimenticare nulla d’importante e per essere preparati per la successiva fase di imballaggio che è spesso molto frenetica e certamente complicata.

Se il servizio di trasloco che avete scelto non prevede l’imballaggio dovrete occuparvene voi. Assicuratevi di avere tutto il necessario: scatole di varie dimensioni, carta di giornale, pellicola trasparente e nastro adesivo in abbondanza (è sempre quello che finisce all’improvviso quando state chiudendo uno degli ultimi pacchi…). Per gli oggetti pesanti come ad esempio i libri è bene utilizzare scatole piccole in modo che siano più facilmente trasportabili mentre gli oggetti delicati e fragili vanno avvolti con la carta per evitare che possano rompersi. In ogni caso, su ciascun pacco sarebbe bene indicare con un pennarello o un’etichetta cosa contiene e in quale stanza dovrà andare nella nuova casa.

Cominciando queste operazioni con almeno un mese di anticipo basterà dedicare anche poche ore al giorno alla preparazione dei pacchi per farsi trovare preparati la mattina del trasloco. Anche se sarete riusciti a pianificare tutto per bene, quella sarà certamente una giornata stancante e faticosa. Probabilmente, la prima cosa che vorrete fare alla fine sarà una doccia e andare a riposare e quindi fareste bene a segnare con evidenza il pacco in cui avete riposto asciugamani e lenzuola per averlo subito a portata di mano senza doverlo individuare in mezzo ad altre centinaia di scatole tutte simili.



Leggi anche

Commenti

www.ShopRicambiAuto24.it

Succede