Venezuela, all’Ars una mozione per tutelare i cittadini di origine siciliana

Venezuela, all’Ars una mozione per tutelare i cittadini di origine siciliana
13 febbraio 2019

“Quello che è sotto gli occhi di tutti è che in Venezuela si sta consumando una grande crisi umanitaria. Un terzo della popolazione locale è di origine italiana. La comunità siciliana è tra le più nutrite. È per tale ragione che ho firmato una mozione per dare mandato al Presidente Musumeci di discutere in Consiglio dei Ministri le condizioni per salvaguardare la popolazione siciliana residente in Venezuela, la quale ha diritto di ricevere ogni forma di tutela e di protezione umanitaria”.

A riferirlo è il Presidente della Commissione Affari Istituzionali all’ARS, on. Stefano Pellegrino, del Gruppo Parlamentare di Forza Italia, firmatario di un testo a tutela dei siciliani in Venezuela che vivono in un clima di crescente violenza e intimidazioni. Il documento, depositato e siglato anche dai deputati Figuccia, Galvagno e Lo Giudice pone l’attenzione su una crisi umanitaria che trae origine dalla dittatura paracomunista instaurata da Chavez e oggi portata avanti da Maduro; solo una grande mobilitazione può aiutare il popolo del Venezuela a ripristinare le istituzioni democratiche.

“Chiediamo un’azione di forza – conclude il Parlamentare – anche del Governo Italiano, che nonostante tiepidi appelli non ha ancora manifestato una chiara presa di posizione contro il regime di Maduro e in favore di Juan Guaidò come Presidente del Venezuela sino alle nuove elezioni”.

Leggi anche:  Antonio D'Alì dall'assoluzione, con prescrizione per mafia alla candidatura a Sindaco di Trapani


Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  Elezioni in Sicilia, non si voterà più il lunedì ma solo la domenica

Leggi anche:  Sicilia, per la Finanziaria di Crocetta è tutto in alto mare. Ritardo imbarazzante

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  Elezioni in Sicilia, non si voterà più il lunedì ma solo la domenica

Succede

Leggi anche:  Antonio D'Alì dall'assoluzione, con prescrizione per mafia alla candidatura a Sindaco di Trapani