Author: Davide Di Giorgi

Poste, al via a Palermo tre giorni di corso sull’educazione finanziaria
News Sicilia

Poste, al via a Palermo tre giorni di corso sull’educazione finanziaria

Arriva anche a Palermo il progetto di Educazione Finanziaria negli uffici postali. Un programma di Poste Italiane nel segno delle politiche di inclusione e sostenibilità con l’obiettivo di contribuire a migliorare le competenze dei cittadini in materia economico-finanziaria e aumentarne la consapevolezza nelle scelte di risparmio, investimento e conoscenza dei nuovi strumenti finanziari nell’era digitale.  Ciascun evento si svolgerà fino a sabato 18 maggio nell’ufficio postale di via Alcide De Gasperi a Palermo con sessioni didattiche della durata di 30 minuti ciascuna. Al centro degli interventi degli esperti finanziari di Poste Italiane le questioni di macroeconomia e finanza finalizzate a dare ai cittadini il giusto supporto nelle scelte di risparmio e investimento responsabili. ...
Sui termovalorizzatori in Sicilia è scontro fra 5 stelle e Lega
Politica & retroscena

Sui termovalorizzatori in Sicilia è scontro fra 5 stelle e Lega

I 5 stelle non li vogliono, la Lega sì. Dopo il Congresso di Verona e le tensioni sempre maggiori sull'economia è scontro nel Governo giallo-verde sui termovalorizzatori in Sicilia. Tutto nasce ieri quando il Ministero dell'Ambiente boccia in 40 pagine il piano rifiuti regionale di Musumeci. Fra le osservazioni i tecnici del dicastero però fanno accenno alla possibilità di fare ricorso agli inceneritori, due da realizzare nell'Isola, per chiudere il ciclo dei rifiuti. Apriti cielo. Prima Legambiente protesta poi il M5S all'ARS convoca immediatamente una conferenza stampa per attaccare Musumeci ma al tempo stesso è costretto a difendersi dall'accusa di aver cambiato idea sul No ai termovalorizzatori, da sempre cavallo di battaglia dei grillini. "Il ministro Costa e l’intera organizz...
Sistema Montante, Fava: “Governo parallelo che controllava assest della Regione”
Cronaca, Notizie dalla Sicilia

Sistema Montante, Fava: “Governo parallelo che controllava assest della Regione”

"Occupazione quasi militare delle istituzioni regionali, una sorta di Governo parallelo. L'Assessorato regionale alle Attività produttive era una propaggine degli interessi di Confindustria. Tutto questo con l'intervento della burocrazia regionale. Gli assessori, infatti, cambiano ma ciò che conta è l'aspetto amministrativo". Il presidente della Commissione antimafia regionale, Claudio Fava, ha presentato alla stampa la relazione conclusiva sul cosiddetto "Sistema Montante" votata all'unanimità. "A questo proposito - ha aggiunto - abbiamo potuto verificare due metodi utilizzati nei confronti dei dirigenti: quelli da premiare perché disponibili all'obbedienza e quelli che andavano cacciati via. Liste di proscrizione che venivano elaborate a tavolino, in cui si decideva chi avrebbe dovu...
Palermo, Orlando presenta report per attrarre investimenti esteri
Province siciliane

Palermo, Orlando presenta report per attrarre investimenti esteri

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha presentato oggi pomeriggio alla città, alla presenza del Rettore, di numerosi imprenditori e rappresentanti di istituzioni culturali, un dossier "che è un lavoro di sintesi e messa a sistema di quanto fatto in questi anni e di presentazione delle prospettive di relazioni e investimenti che la città offre in un quadro di relazioni internazionali sempre più ampie e consolidate". Nel dossier sono descritti i risultati raggiunti su diversi fronti, dalla capacità di progettazione su fondi extracomunali al turismo, dalla sicurezza alle relazioni e la visibilità internazionale.Vengono inoltre elencati gli enti ed istituzioni, dall'Università al CNR, dal Teatro Massimo all'azienda Villa Sofia - Cervello e a tanti altri che già oggi intrattengono rapport...
Meloni a Palermo: “Mi aspettavo più coraggio da Musumeci”
Politica & retroscena

Meloni a Palermo: “Mi aspettavo più coraggio da Musumeci”

"Ho letto di una posizione di neutralità di Musumeci che francamente non comprendo a meno che non si dettata da una difficoltà di mantenere compatta la maggioranza. Io sarei stata più coraggiosa francamente. Sicuramente è un elemento di chiarezza per i siciliani che così sapranno che alle prossime europee se vogliono votare a destra la scelta sarà per noi". Così Giorgia Meloni ai cronisti che le chiedevano della decisione del governatore della Sicilia Nello Musumeci di procedere ad un accordo fra il suo movimento, Diventerà Bellissima, e FdI. Presente anche il senatore catanese Raffaele Stancanelli e la deputata palermitana Carolina Varchi. E sul Governo regionale la leader di Fratelli d'Italia offre un giudizio positivo. "Musumeci ha trovato una realtà molto complessa ed ha avuto bis...
Palermo, Orlando rivoluziona la Giunta: cambiati sei assessori
Province siciliane

Palermo, Orlando rivoluziona la Giunta: cambiati sei assessori

“Una nuova fase di rilancio della Giunta che sia politica e che esprimesse un visione. Per questo ringrazio i partiti e i consiglieri comunali. Questa è una Giunta che cerca di dare una risposta ai palermitani che vada oltre il mandato dell’attuale sindaco. Pensare al presente con l’obiettivo del futuro. Le responsabilità di queste scelte sono soltanto mie”. Lo afferma il sindaco di Palermo Leoluca Orlando presentando la nuova Giunta a Palazzo delle Aquile. Confermati soltanto in due, Giuseppe Mattina al Sociale e Giovanna Marano alla Scuola. Sei volti nuovi: Fabio Giambrone, sarà vicesindaco e avrà la delega al Persanle; il medico palestinese Adham Darawsha, ex presidente della Consulta delle Culture, avrà la delega alla Culture e partecipazione democratica; Leopoldo Piampiano di Sici...
Primarie Pd, come e dove votare in Sicilia
Politica & retroscena

Primarie Pd, come e dove votare in Sicilia

Il 3 marzo è il giorno delle Primarie Pd 2019. Per il Partito democratico quella di domenica è una tappa fondamentale: il voto stabilirà chi sarà il leader incaricato di tentare una faticosa risalita, dopo la dura sconfitta delle elezioni 2018 e quelle successive delle recenti amministrative. In corsa Maurizio Martina, Nicola Zingaretti e Roberto Giachetti. QUANDO VOTARE - Dodici ore, dalle 8 alle 20, per decidere il nuovo segretario nazionale. Saranno eletti anche i componenti dell’assemblea nazionale: votando il candidato segretario, automaticamente si voterà per la lista a lui collegata. Diventerà leader chi avrà ottenuto almeno il 50% più uno dei componenti dell’assemblea nazionale: in mancanza di maggioranza assoluta...
Sicilia al voto, urne aperte il 28 aprile in 36 Comuni
Politica & retroscena

Sicilia al voto, urne aperte il 28 aprile in 36 Comuni

E' il 28 aprile la data delle prossime elezioni amministrative nei 36 comuni siciliani (con eventuale ballottaggio fissato per il 12 maggio). Lo ha deciso la giunta regionale guidata dal presidente Nello Musumeci riunita a Catania e confermato in un post su Facebook dall’assessore regionale all’Ambiente e al territorio Totó Cordaro. Sono otto i Comuni più grandi: Caltanissetta, Gela, San Cataldo, Aci Castello, Bagheria, Monreale, Pachino e Mazara del Vallo. E solo in questi ultimi l’eventuale ballottaggio si svolgerà il 12 maggio. Gli altri sono: Caltabellotta, Naro, Racalmuto, Santa Elisabetta, Mazzarino, Motta Sant’Anastasia, Ragalna, Zafferana Etnea, Aidone, Brolo, Condrò, Forza D’Agrò, Leni, Mandanici, Mistretta, Oliveri, Rometta, Spadafora, Tortorici, Bonpietro, Cinisi, Ro...
Emergenza scuole a Caltanissetta: ex Provincia taglia utenze agli istituti
News Sicilia

Emergenza scuole a Caltanissetta: ex Provincia taglia utenze agli istituti

Il Libero Consorzio di Caltanissetta, a causa della persistente crisi economica gestionale dell’Ente e delle continue decurtazioni economiche, non pagherà più alcune utenze delle scuole della Provincia, oltre ad alcune incombenze legate alla manutenzione ordinaria e straordinaria. Gli istituti scolastici erano stati avvisati tramite una missiva prima delle vacanze natalizie. In prossimità della riapertura delle scuole gli istituti saranno costretti a sobbarcarsi di nuove spese. Interviene la Regione. La giunta di governo infatti, anche con riferimento ad analoghe iniziative assunte in altri ambiti provinciali, ha deciso di istituire un tavolo regionale per trovare adeguate soluzioni, a condizione che i provvedimenti adottati unilateralmente vengano immediatamente revocati o differi...
La sparata di Salvini: “Mafia sarà cancellata tra qualche mese o anno”
Politica & retroscena

La sparata di Salvini: “Mafia sarà cancellata tra qualche mese o anno”

L'elefante del giorno è il concetto teorizzato dall'americano Lakoff per cui i politici giocano a chi la spara più grossa, cercando di stare al centro dell'attenzione il più possibile o per distogliere l'opinione pubblica dai veri temi, come la legge di Bilancio (che il Governo non ha ancora presentato) o le difficoltà della maggioranza giallo-verde. Un maestro in questo è il Ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che da Sorbolo (Parma), dove ha consegnato alla guardia di finanza alcuni alloggi sequestrati alla 'ndrangheta , la spara grossissima sulla lotta alle mafie: "Siamo più forti noi. Possono tener duro ancora qualche mese o qualche anno, ma mafia, camorra e 'ndrangheta saranno cancellate dalla faccia di questo splendido Paese, ce la metteremo tutta". "Ci tenevo a onorare un ...
Salame Sant’Angelo non è in crisi, “è l’orgoglio dei Nebrodi”
Storie & reportage

Salame Sant’Angelo non è in crisi, “è l’orgoglio dei Nebrodi”

Il Salame Sant’Angelo di Brolo è in crisi? Nei giorni scorsi si è diffusa la notizia che il prodotto locale dei Nebrodi, diventato celebre rappresentante della produzione salumaia siciliana, rischiasse di sparire. Nulla di più falso. Si è trattato soltanto di un grande equivoco. Abbiamo ricostruito la vicenda nata dopo l'incontro al Comune di Sant’Angelo di Brolo sulla vicenda dell'azienda Industria Salumi Sant’Angelo srl, con Tindaro Germanelli, segretario Regionale CNA Alimentare, che ci ha racconto come non esista alcuna crisi della produzione del salame. "E' stato un grande equivoco - commenta al nostro giornale -. Il 99% delle aziende vanno benissimo e la domanda è grande crescita. L'equivoco è nato dal fatto che solo una delle aziende, a l...