Notizie dalla Sicilia

Cronaca dalla Sicilia, tutte le notizie dalla Sicilia, Giornale di Sicilia, news, attualità, informazione dalle province siciliane, tutta l’informazione dell’isola

Contrordine compagni: il Festival del cinema di Taormina si farà
Notizie dalla Sicilia

Contrordine compagni: il Festival del cinema di Taormina si farà

Si terrà dal 6 al 9 luglio prossimo la 63esima edizione del Taormina Film Festival. Nei giorni scorsi Videobank, la società etnea, aveva disdetto tutti gli accordi presi in precedenza per la 63esima edizione della rassegna. Videobank si era aggiudicata la gara indetta da Taormina Arte, ma in seguito una sentenza del Tar ha annullato l’esito della gara. Ma ieri sera c'è stata la svolta a seguito di una riunione durante la quale, oltre alle date, "si è avviata - si legge in una nota - anche la composizione del gruppo di lavoro organizzativo, a titolo gratuito, che sarà coordinato da Ninni Panzera e nel quale figurano Sino Caracappa, in rappresentanza del coordinamento dei Festival siciliani, Paolo Signorelli, presidente regionale dell'Anec (Associazione nazionale esercenti cinematografici...
Bocciata legge sull’acqua dell’Ars, Consulta: “E’ incostituzionale”
Notizie dalla Sicilia, Politica & retroscena

Bocciata legge sull’acqua dell’Ars, Consulta: “E’ incostituzionale”

Bocciata legge sull'acqua dell'Assemblea Regionale Siciliana. La Corte Costituzionale dà ragione a Palazzo Chigi che aveva impugnato la norma. La legge era stata approvata due anni fa e doveva portare alla il settore nella mani del pubblico dopo l'affidamento in alcune province siciliane ai privati. Il taglio delle tariffe e la parte che riduceva gli anni dei contratti affidati ai privati e ridisegnava il sistema è stata dichiarata dai giudici incostituzionale. "Altra figuraccia dell'Ars - attacca l'ex assessore Gaetano Armao - la Corte costituzionale ha dichiarato l'incostituzionalità della legge regionale 19 del 2015, di cui avevamo denunciato per tempo l'irragionevolezza - dice Armao - dopo la vicenda dei sindaci defenestrati per mancata approvazione del bilancio, i manager ASP è un ...
Regionali, Faraone insiste per le primarie e attacca Crocetta e Cancelleri
Notizie dalla Sicilia, Politica & retroscena

Regionali, Faraone insiste per le primarie e attacca Crocetta e Cancelleri

"Riconosco come unico strumento per la scelta del candidato alla presidenza della Regione gli stessi gazebo di domenica scorsa e quindi elezioni primarie che abbiano come obiettivo 200 mila elettori per scegliere la leadership che sarà l'unica legittimata politicamente". Il sottosegretario alla Salute Davide Faraone, in conferenza stampa, a Palermo, per commentare il dato delle primarie di domenica scorsa, quando il popolo dei gazebo ha eletto con il 70,01% dei consensi Matteo Renzi segretario nazionale del Partito democratico. Riferendosi alle modalità per celebrare le primarie in Sicilia, dove il 5 novembre si terranno le elezioni regionali, Faraone ha detto le procedure si possono indire "entro maggio", mentre "le primarie per la scelta del candidato presidente del centrosinistra ...
Notizie dalla Sicilia, Politica & retroscena

Primarie Pd, in Sicilia vince Renzi ma non stravince mentre Emiliano arriva al 14%

Ancora forse è presto per capire, ma i risultati delle primarie del Pd in Sicilia, come spesso accade, vengono salutati positivamente dalle varie anime del partito. Chi incassa un successo qui e chi lo incassa là. Per dire: Francesco Calanna, capolista dell'area Emiliano in provincia di Messina, scrive: "Grazie a tutti i cittadini che ci hanno sostenuto la lista: "noi con Emiliano" conquista a Messina e provincia la percentuale del 25,75% ed è sicuramente il risultato più significativo della Sicilia e al di sopra della media nazionale. A Messina rappresenta la seconda componente del Pd e questa è la giusta risposta a chi pensava di mortificare la nostra presenza nel partito col gioco delle tessere e l'ostruzionismo organizzativo dei seggi". Quello dei seggi, ancora una volta, si è ri...
Notizie dalla Sicilia

Stop ai tagli alle pensioni dei regionali, oltre 5 milioni di euro da restituire

Il prelievo sulle pensioni dei regionali più elevate in Sicilia è a rischio. Per la Corte dei conti, infatti, la legge varata a livello nazionale è stata recepita nel modo sbagliato.  Lo scrive il Giornale di Sicilia citando la relazione della sezione giurisdizionale per la Regione della Corte dei conti, giudice unico per le pensioni Giuseppe Colavecchio, che ha accolto in sostanza il ricorso di un ex dipendente regionale. Il contributo di solidarietà per la Corte appare come una tassa "applicata in modo irragionevole e discriminatorio solo su una categoria di cittadini, i pensionati regionali". Insomma le somme destinate a disoccupati e disabili devono essere destinate allo stesso sistema pensionistico come previsto dalla legge. La questione di legittimità della norma è stata sol...
Bilancio, via libera dell’Ars: previsti nuovi concorsi? Ardizzone frena: “Impossibile a fine legislatura”
Notizie dalla Sicilia, Politica & retroscena

Bilancio, via libera dell’Ars: previsti nuovi concorsi? Ardizzone frena: “Impossibile a fine legislatura”

L'Assemblea regionale siciliana ha approvato il Bilancio della Regione. Dopo il voto la seduta è stata aggiornata a domani pomeriggio, per l'avvio dell'esame della finanziaria regionale. E ripartiranno anche i concorsi all'Assemblea regionale siciliana. Il Collegio dei questori, che si riunirà nelle prossime settimane insieme ai sindacati e alla segreteria generale del Parlamento siciliano, definirà le modalità con le quali l'Ars riaprirà i concorsi pubblici. "Bandiremo dei concorsi - ha detto il deputato questore Nino Oddo - negli ultimi anni è andata in pensione tutta una generazione, incoraggiata anche dal limite imposto al tetto degli stipendi. C'è stato un fuggi fuggi e si è determinato un vuoto notevole nella pianta organica dell'Ars. Entro la fine della legislatura di certo qu...
Autostrade, lavori SR-Gela: si rischia la paralisi e il Cas non risponde
Notizie dalla Sicilia, Province siciliane

Autostrade, lavori SR-Gela: si rischia la paralisi e il Cas non risponde

Dopo la maxi inchieste giudiziaria che ha coinvolto il Consorzio Autostrade Siciliane e concretizzata con l'operazione “Tekno” della Dia di Messina, che ha portato alla sospensione delle funzione di sei dirigenti e dipendenti del Cas e al sequestro di beni per un milione di euro, i sindacati di Ragusa sono molto preoccupati per il futuro dei lavori relativi ai lotti autostradali della Siracusa-Gela,  il cui cantiere dalla CO.SI.GE è stato posto in questi giorni in sicurezza in quanto il direttore dei lavori e il RUP sono finiti nell’indagine della Dia di Messina e quindi impossibilitati a svolgere le loro funzioni. «Se il CAS - spiegano i sindacati-  non provvederà in tempi solleciti alla loro sostituzione il cantiere rischia la paralisi e gli operai, circa centocinquanta più l’indotto,...
Mistretta, il comune dove la legge non si applica ma si interpreta
Notizie dalla Sicilia

Mistretta, il comune dove la legge non si applica ma si interpreta

C'è un Comune, in Sicilia, dove a quanto si è capito la legge non si applica ma si interpreta. Il Comune è Mistretta, centro di grandi tradizioni storiche e culturali, con un passato di economia florida e un'aspirazione da piccola capitale dei Nebrodi. Oggi palesemente in decadenza sul piano economico. In questo Comune qualche giorno fa il consiglio comunale ha bocciato il bilancio di previsione per il 2016 e dunque, così come prevede la legge regionale supportata dal parere del consiglio di giustizia amministrativa, tutto faceva supporre che il Comune sarebbe andato al voto a giugno. E invece no. Non sarà così perché, a causa di un'interpretazione data dal direttore generale del dipartimento delle Autonomie locali della Regione siciliana Giuseppe Morale, il Comune non sarà inserito nel...
Mafia: Csm renderà pubblici atti su Falcone e Borsellino
Notizie dalla Sicilia

Mafia: Csm renderà pubblici atti su Falcone e Borsellino

Un plenum straordinario ma soprattutto la scelta di rendere pubblici gli atti che riguardano Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Sono le iniziative a cui pensa il Csm a 25 anni dalle stragi di Capaci e di via D'Amelio. "Sono gli atti di quella stagione tormentata e di quel difficile rapporto tra la magistratura palermitana e il Csm" ha detto il vice presidente del Csm Giovanni Legnini, partecipando alla commemorazione dei due magistrati al Salone della giustizia, e spiegando che lo scopo è "fornire un contributo rilevante alla memoria di quegli anni". Legnini ha anche evidenziato "gli straordinari successi" conseguiti nella lotta alla mafia, grazie a strumenti e capacità di magistrati e investigatori che rendono "il nostro sistema di contrasto un 'eccellenza".Ma ha anche ricordato q...
Notizie dalla Sicilia

L’ultima su Messina Denaro: si è rifatto la faccia in Piemonte

 Si presenta con il nome e cognome di un morto. E va in giro con una faccia nuova, impiantata da un chirurgo estetico di Messina, che però  opera in Piemonte. E' l'ultima novità su Matteo Messina Denaro, raccontata da un pentito di 'ndrangheta. Come sempre, in tutti questi casi, non si tratta di una rivelazione diretta, ma della classica storia del tipo "ho avuto un compagno di cella che ha avuto un compagno di cella che gli ha detto...".  E' stato un pentito calabrese (la cui identità è segreta) già collaboratore dei pm di Reggio Calabria e Genova, a dare l’avvio all’indagine con le sue dichiarazioni a proposito di presunti favoreggiatori del capomafia Matteo Messina Denaro. L’uomo ha raccontato di  aver condiviso dei periodi di detenzione con 'Vincenzo Salpietro  (anziano boss di Trab...
Notizie dalla Sicilia

Servizi informatici alla Regione, stop a gara da 31 milioni

PALERMO. Stop al bando da 31,7 milioni di euro per l'affidamento della gestione dei servizi per la piattaforma informatica della Centrale unica di committenza della Regione. Il responsabile della centrale, l'avvocato Fabio Damiani, ha firmato un decreto con il quale sospende il bando che era stato inviato per la pubblicazione anche alla Gazzetta europea, "alla luce della corrispondenza intercorsa tra Sicilia e-Servizi e l'assessorato all'Economia che rendono necessaria un'attività di verifica della procedura". Uno stop che arriva al centro dello scontro fra il presidente della regione, Rosario Crocetta, e Alessandro Baccei, che guida l'assessorato all'Economia. Crocetta, come noto, vuole chiudere la Centrale unica e licenziare Baccei. L'assessore, da parte sua, con la commissione sta evit...