Storie & reportage

News Sicilia, Notizie, Storie & reportage

Sono siciliana, sono testarda, e così a Palermo faccio innovazione al femminile

Esiste una via contro il declino? Certo che sì e spesso è più a portata di mano di quanto si pensi. Lo dimostra questa storia che ci siamo permessi di "rubare" a Chefuturo.it. Leggetela: vi renderete conto che al di là e al di fuori del dibattito autoreferenziale della politica, della pessima rappresentazione della Sicilia, vi sono persone dinamiche che guardano avanti e lavorano affinché non ci si arrenda alla logica del declino e del piagnisteo. di Paola di Rosa All’indomani del rapporto Svimez, CheFuturo! ha lanciato una campagna editoriale per dimostrare che al Sud, gli innovatori avrebbero potuto davvero fermare il declino! Io ci credo fermamente e lavoro insieme agli altri per raggiungere questo obiettivo. Sono sempre stata testarda (da buona siciliana), critica rispetto a ciò che g...
News Sicilia, Notizie, Storie & reportage

Giuseppe Lauretta, il siciliano stroncato dalla polmonite durante il viaggio di nozze in crociera

Giuseppe Lauretta è il siciliano stroncato dalla polmonite durante il viaggio di nozze in crociera a Malta. La sua storia ha creato grande commozione. Ecco come sono andati i fatti. La prima tappa della luna di miele in crociera era Malta. Ma nell’isola Lauretta è arrivato in coma e ieri, nel giorno in cui della prima settimana di matrimonio, è morto, a causa di una polmonite con la complicanza di un’ischemia cerebrale. Giuseppe Lauretta, di Gela, insegnante di religione, aveva 36 anni. Professore in una scuola media di Cesate, in provincia di Milano, lo scorso anno aveva iniziato la sua storia d’amore con Melissa Granvillano. Si erano sposati sabato scorso: il 4 Luglio. Poi, la partenza per il viaggio di nozze. Ma  all’alba di lunedì Giuseppe ha accusato un violento dolore al petto. Da Me...
News Sicilia, Notizie, Province siciliane, Storie & reportage

Mazara, 6 anni di proclami per l’escavazione del porto canale ma il parere del Comune….

Lo scorso 22 gennaio l’Amministrazione Cristaldi annunciando l’ammodernamento della banchina “Pammilo” del fiume Mazaro intervenne anche sui tanto attesi (ben 6 anni da quando il sindaco Nicola Cristaldi annunciò per la prima volta durante la campagna elettorale del 2009 il progetto di escavazione del porto canale) i lavori per rendere nuovamente navigabile il fiume Mazaro. Così si legge nella nota diramata dal comune lo scorso 22 gennaio: “Per quanto riguarda i lavori di riqualificazione e dragaggio del Porto Canale, destinato a diventare porto da imbarcazioni turistiche, il Sindaco Cristaldi osserva che “le polemiche nate intorno alla escavazione del porto sono prive di fondamento. Abbiamo ottenuto un grosso finanziamento per la pulitura del fondale, il CNR ha provveduto ad effettuare i ...
News Sicilia, Notizie, Storie & reportage

Ecatombe di migranti. Il Mediterraneo è una fossa comune. Serve una "Mare Nostrum" europea

Qualche giorno lo avevamo scritto: è in arrivo in Sicilia un'ondata di sbarchi di migranti senza precedenti. E purtroppo ieri il Mediterraneo ha visto un naufragio di una tragedia mai vista: 700 morti. Su un peschereccio affondato vicino le nostre coste. Ma forse le vittime potrebbero essere di più: "Eravamo in 950. C'erano anche 200 donne e 50 bambini con noi. In molti erano chiusi nella stiva", racconta  un giovane del Bangladesh che è tra i 28 sopravvissuti . "Siamo partiti da un porto a 50 chilometri da Tripoli - aggiunge - e ci hanno caricati sul peschereccio e molti  sono stati chiusi nella stiva. Gli scafisti  hanno bloccato i portelloni per non farli uscire". Il mercantile portoghese "King Jacob" che per primo è stato dirottato nella zona stava  navigando nella loro direzione. Racc...
Venti milioni di euro destinati alla città di Palermo finiti …su conti privati. Ecco come
News Sicilia, Notizie, Storie & reportage

Venti milioni di euro destinati alla città di Palermo finiti …su conti privati. Ecco come

Milioni rubati alle banche e allo Stato, da imprenditori ladri e funzionari dello Stato corrotti. E' la nuova inchiesta della magistratura che oggi ha portato all'arresto di diverse persone, tra cui il presidente del Parma, Manenti. Ma c'è di più. Oltre 20 milioni di euro di fondi pubblici destinati a interventi nella città' di Palermo attraverso un fondo particolare, una  Gestione Fuori Bilancio (Gfb),  sono stati deviati su conti correnti privati, tra gli altri anche del liquidatore della stessa gestione e di un funzionario della Ragioneria generale dello Stato. E' quanto ha accertato uno dei due filoni dell'indagine della Guardia di Finanza di Roma che stamani ha portato a 22 arresti. "Neppure un euro e' stato destinato alle finalità' del fondo - ha detto il procuratore aggiunto di...
News Sicilia, Notizie, Province siciliane, Storie & reportage

Sicilia, Camere di Commercio nella bufera. Tra conti in rosso e stipendi d'oro

Bilanci in rosso, partecipazioni societarie, super stipendi per i dirigenti. Sono terre di nessuno le Camere di Commercio siciliane, in cui è possibile trovare dirigenti che guadagnano quanto il Presidente della Repubblica. “E’ inconcepibile - tuona il presidente della Regione Rosario Crocetta - avevamo messo un tetto ai dirigenti regionali, e quelli delle Camere di Commercio costano di più. Il governo Renzi deve intervenire”. I conti degli enti camerali emergono dalla relazione tecnica allegata al disegno di legge di riforma in discussione all’Ars. Mentre all’Assemblea regionale siciliana, per effetto della Spending review, il compenso del segretario generale non può superare i 240 mila euro e quello di un superburocrate della Regione neo contrattualizzato non può sforare il tetto fissato...
News Sicilia, Notizie, Storie & reportage

Sorpresa: la Sicilia cresce. Il rapporto Res prevede nel 2015 il segno più

Un Pil in crescita dell'1,5%  nel 2015. Un sorpresa di questi tempi. Insomma, non è vero che tutto va male in Sicilia. Almeno così dice un osservatorio molto autorevole, la Fondazione Res, che ha appena pubblicato il suo rapporto sullo stato dell'isola.  Il 2014 segna l’arresto della fase recessiva in Sicilia: rispetto all’anno precedente il dato del Pil regionale non ha subito variazioni ma si tratta del primo anno non negativo dopo sei anni con il segno meno. (altro…)