Contributo della Regione Siciliana a chi si sposa: domande entro il primo dicembre

Condividi

L’Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro della Regione Siciliana rende noto di aver previsto un contributo massimo di 3.000 euro a favore delle coppie per la formazione di nuove famiglie, la cui data di matrimonio (religioso, civile o unione civile) sia compresa tra il 15 settembre 2020 e il 31  luglio 2021, a copertura parziale delle spese sostenute o da sostenere per il matrimonio, così come previsto nel Decreto Assessoriale n. 89/Gab del 25 settembre 2020 pubblicato nella G.U.R.S. il 02 ottobre 2020.

Il limite massimo di valore ISEE per richiedere l’erogazione del beneficio è fissato in €. 30.000,00 così calcolato: somma dei valori ISEE dei nuclei familiari di origine dei due nubendi, più i valori ISEE dei due nubendi, qualora quest’ultimi abbiano costituito nucleo familiare a parte, rispetto a quello di origine. Detta somma deve essere ridotta del 40%.

Leggi anche:  Aerei, ITA Airways aderisce a "SiciliaVola" e ripristina le tariffe sociali

Requisiti per richiedere il contributo:

– Residenza in Sicilia di uno dei due nubendi da almeno un anno alla data del 15 settembre 2020;
– Data del matrimonio: religioso con effetti civili, matrimonio civile o unione civile dal 15 settembre 2020 al 31 luglio 2021; 
– Luogo di matrimonio in uno dei comuni della Regione Siciliana.

Le spese ammissibili sono:

Pubblicazioni di matrimonio, partecipazioni/inviti, fornitura fiori e arredi floreali, parrucchieri, estetisti, acquisto vere anelli nuziali, abbigliamento, vettura per il giorno del matrimonio, affitto sala/locali e catering, servizi di fotografia e/o riprese video, intrattenimento musicale, regali per i testimoni, spese per l’agenzia di viaggi.

Modalità di richiesta del contributo: 
la richiesta di contributo deve essere indirizzata al Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali – Servizio 8 “Politiche della famiglia e giovanili” firmata da entrambi i nubendi, accompagnata dai documenti di identità validi, ed inviata all’indirizzo e-mail  dipartimento.famiglia@certmail.regione.sicilia.it entro il 1 dicembre 2020 (60 giorni da quello successivo alla pubblicazione nella G.U.R.S. avvenuta il 2 ottobre 2020) sempre che la data del matrimonio sia compresa tra il 15 settembre 2020 al 31 luglio 2021.

Leggi anche:  Aerei, ITA Airways aderisce a "SiciliaVola" e ripristina le tariffe sociali

Nella richiesta dovranno essere dichiarati, nelle forme previste dalla Legge sulle autocertificazioni e dichiarazioni sostitutive, art. 47, del DPR 28/12/2000, n. 445, i dati anagrafici e la residenza dei nubendi, il luogo e la data del matrimonio, la nuova residenza dei coniugi e la spesa complessiva che si intende sostenere.

L’erogazione del contributo alle coppie che rientreranno nella graduatoria utile avverrà solo ed esclusivamente a seguito della presentazione di relative fatture e/o ricevute fiscali, intestate ad uno dei due coniugi, per le voci ammissibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.