Omicidio dell’ex presidente del Consiglio comunale di Favara, un fermo

Condividi

FAVARA (AGRIGENTO) (ITALPRESS) – Svolta nelle indagini sull’omicidio di Salvatore Lupo, l’ex presidente del Consiglio comunale di Favara ucciso con tre colpi di pistola il pomeriggio del 15 agosto all’interno di un bar nel centro del comune dell’Agrigentino. I carabinieri della Compagnia di Agrigento hanno eseguito questa mattina un fermo – firmato dal Procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, e dai Sostituti procuratori Paola Vetro e Chiara Bisso – nei confronti dell’ex suocero di Lupo, G.B., di 66 anni.

Secondo l’accusa l’omicidio sarebbe maturato per diverbi economici connessi alla separazione fra Lupo e la moglie.
(ITALPRESS).

Leggi anche:  Bagheria, smantellato sistema di truffe a società di autonoleggio