Caso Sirco, respinto ricorso di Cappellano Seminara

“Oggi la Terza Sezione Civile della Corte d’Appello di Palermo ha ancora una volta ritenuto infondate le ragioni dell’avv. Cappellano Seminara che, nella qualità di Amministratore Giudiziario della società SIRCO confiscata dal Tribunale di Palermo, aveva intentato causa per risarcimento danni per 60 milioni di euro contro l’imprenditore rumeno Victor Dombrovschi, l’imprenditore italiano Raffaele Valente e gli altri imprenditori soci […]

» Read more

Beni confiscati, Cappellano Seminara: "Sulle aziende del porto i sindacati mistificano"

Continuano i botta e risposta sul tema dei beni confiscati alla mafia. Con una lettera inviata oggi alle organizzazioni sindacali regionali del comparto portuale in relazione a comunicazioni diramante dalle stesse lo scorso 4 novembre al termine di un’assemblea delle società C.L.P. G. Tutrone soc. coop. a r.l. e Portitalia s.r.l., Gaetano Cappellano Seminara, amministratore giudiziario dal marzo 2012, denuncia […]

» Read more

Scandalo beni confiscati, Cappellano Seminara lascia tutti gli incarichi

Scandalo beni confiscati, Cappellano Seminara lascia tutti gli incarichi.  Con una serie di lettere consegnate ieri al Presidente del Tribunale di Palermo Sezione per le Misure di Prevenzione Dott. Giacomo Montalbano, l’Avv. Gaetano Cappellano Seminara ha rimesso gli incarichi di Amministratore Giudiziario che ricopriva nell’ambito delle 9 misure affidategli a partire dal 2004 dallo stesso Tribunale di Palermo. La decisione […]

» Read more

Beni confiscati, lo sfogo di Cappellano Seminara: "Basta con il processo a mezzo stampa"

Beni confiscati. Torna a smentire le accuse mosse contro di lui l’avvocato Gaetano Cappellano Seminara, l’amministratore giudiziario indagato per corruzione con l’ex presidente della sezione Misure di prevenzione, Silvana Saguto, nell’ambito dell”inchiesta sulla gestione dei beni confiscati. “Non passa giorno ormai che non filtrino ‘indiscrezioni’ – scrive Cappellano Seminara in una nota – circa miei presunti comportamenti illeciti. Prendo atto […]

» Read more