Tag: conti

I conti della Città Metropolitana di Messina, impossibili da fare quadrare…
Notizie, Province siciliane

I conti della Città Metropolitana di Messina, impossibili da fare quadrare…

Il ricorso al Tar del Lazio è stato presentato nel 2015, adesso nell’ambito di quel procedimento si vuole chiedere una “sospensiva” che blocchi gli effetti della circolare della Direzione centrale della Finanza locale del Ministero dell’Interno sui prelievi forzosi. Filippo Romano, Commissario della Città Metropolitana di Messina, con quest’ultimo atto di indirizzo per il conferimento dell’incarico legale, tenta di arginare i danni derivanti dall’impossibilità di quadrare il Bilancio di Previsione 2017 e dal conseguente obbligo di procedere alla dichiarazione di dissesto. L'Ente si trova nella paradossale situazione di non riuscire più ad erogare servizi essenziali perché dal 2015 deve versare somme ingenti nelle casse dello Stato senza che vi sia stato il contestuale alleggerimento del...
Sicilia, il pg della Corte dei conti: “Non approvare il rendiconto”
Notizie, Politica & retroscena

Sicilia, il pg della Corte dei conti: “Non approvare il rendiconto”

Non approvare il bilancio della Sicilia. È la richiesta avanzata dal procuratore generale della Corte dei Conti, Pino Zingale, che ha chiesto ai giudici contabili di negare il suo via libera il rendiconto generale per il 2016 della Regione siciliana perché presenterebbe delle irregolarità. Nel corso della seduta di parifica del rendiconto, il procuratore Zingale ha contestato la mancata istituzione di tre fondi: quello per il rischio di spese legali, quello a copertura di potenziali passività legate alle operazioni finanziarie fatte su prodotti derivati e quello su eventuali perdite degli organismi pubblicicontrollati dalla Regione. Inoltre, il procuratore ha chiesto alla Regione un elenco analitico dei residui attivi (crediti da incassare) e dei residui passivi (spese già deliberate ma...
I  conti del Comune di Messina. Parola d’ordine: “Dissesto mai”
Notizie, Province siciliane

I conti del Comune di Messina. Parola d’ordine: “Dissesto mai”

Debiti per circa 450 milioni e un dissesto, secondo un’idea diffusa, “nei fatti” ma l’esecutivo retto da Renato Accorinti avvia il tortuoso percorso di risanamento finanziario, con tre assessori che si danno il cambio, un Piano di Riequilibrio rimodulato cinque volte e un convinto “dissesto mai” incoraggiato da un rilievo di debiti certi pari solo a 150 milioni di euro mentre sarebbero potenziali gli altri 2/3. Intanto il previsionale 2017 adottato dalla Giunta a dicembre deve’essere rivisitato alla luce di un disequilibrio emerso dai monitoraggi e Palazzo Zanca dal primo aprile è in gestione provvisoria. Questo in estrema sintesi lo scenario dei conti del Comune di Messina e malgrado le criticità esistenti, il neo assessore al Bilancio e Programmazione, Vincenzo Cuzzola assicura che entr...
News Sicilia, Notizie

Ars, approvata la manovra di assestamento del bilancio. Ecco a chi vanno soldi

Con 41 voti a favore, 11 contrari e 5 astenuti l'Ars ha approvato il ddl di assestamento di bilancio. L'aula ha anche approvato (39 voti a favore e nove contrari) il ddl che approva i debiti fuori bilancio relativi ad Expo 2015. Ci sono fondi per eventi culturali e feste, ma anche misure per sospendere le cartelle di riscossione dei canoni irrigui già inviate agli agricoltori. Si tratta, in pratica,  di una mini finanziaria da 220 milioni che dà fondi agli aeroporti di Comiso e Trapani per fare accordi con la Ryanair, prevede una caccia agli evasori del bollo auto e paga creditori per una spesa complessiva di 110 milioni di euro. Contributi a pioggia per una miriade sigle, dal Corfilac alla Kore, dall’Associazione allevatori agli aiuti ai Comuni di Lipari e Lampedusa. A rallentare l’approv...
News Sicilia, Notizie

Finanziaria, Governo Crocetta giù. I sindaci siciliani: "Stiamo fallendo"

Per governo e maggioranza in Sicilia si profila una debacle sul bilancio di previsione. Per quattro volte, ieri, il governo è andato sotto in aula: bocciato, con voto segreto, un emendamento tecnico dell'assessore all'Economia Alessandro Baccei che prevedeva la riclassificazione di capitoli di bilancio. In precedenza il governo era stato battuto su altri tre emendamenti e il presidente del Pd Alice Anselmo aveva chiesto il rinvio dell'aula ad oggi, richiesta ritirata dopo la convocazione di una riunione dei capigruppo da parte del presidente dell'Assemblea regionale siciliana Giovanni Ardizzone. In precedenza l'Ars ha approvato il bilancio interno col voto contrario dei deputati del M5S e l'astensione di Giovanni Greco (Mpa), che ha presentato alcuni ordini del giorno che saranno apprezzat...
Sicilia, si sblocca la spesa. Arrivano soldi a Comuni e Liberi Consorzi
News Sicilia, Notizie

Sicilia, si sblocca la spesa. Arrivano soldi a Comuni e Liberi Consorzi

Si sblocca la spesa in Sicilia, e la Regione può finanziare Comuni e Liberi Consorzi. Dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale della Regione della legge che autorizza l'esercizio finanziario fino a febbraio e l'adempimento delle diverse procedure di verifica dei residui da mantenere in bilancio, si sblocca la relativa spesa. "Interi comparti che attendevano da tempo una risposta - dice l'assessore regionale all'Economia, Alessandro Baccei - trovano, finalmente, una boccata d'ossigeno". Nei prossimi giorni i Comuni riceveranno il saldo della parte corrente per l'anno 2015 (ben tre trimestralità che non erano state erogate nel 2015) per 199 milioni di euro "e in più, grazie all'ottimo lavoro fatto dal Dipartimento delle Autonomie locali d'intesa con la ragioneria generale, la quarta tr...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Renzi tradisce la Sicilia: solo 900 milioni di euro dalla legge di stabilità

Il governo Renzi tradisce i patti con la Sicilia. Nella manovra di stabilità, infatti, è stato inserito, nella notte, un emendamento "salva Sicilia", ma la cifra stanziata non è il miliardo e mezzo concordato con il presidente della Sicilia Crocetta (soldi "dovuti" dallo Stato alla Regione Siciliana). Infatti la cifra è di 900 milioni. Non solo, non c'è nessuna proroga per i precari. “Sono al lavoro per risolvere la questione” dice il presidente Rosario Crocetta, che assieme all’assessore Alessandro Baccei e al sottosegretario Davide Faraone, nei giorni scorsi sembrava fiducioso sulla riuscita dell’accordo che avrebbe trasferito alla Sicilia tutta una serie di somme dovute. E invece lo stanziamento previsto da un emendamento dei relatori alla legge di stabilità si ferma a 900 milioni ed è ...
News Sicilia, Notizie

I conti della Sicilia. Sindaci all'attacco di Crocetta: "Regala un miliardo e mezzo allo Stato"

I conti della Sicilia fanno ancora litigare. Crocetta regala un miliardo e mezzo allo Stato: lo denunciano i Sindaci dell'Anci.  “La Sicilia rinuncia a circa un miliardo e mezzo di euro, poiché un accordo capestro, firmato nel 2014 da Crocetta e dall'allora ministro per l’Economia, Piercarlo Padoan, di fatto vanifica la recente sentenza della Consulta in cui si afferma che le somme recuperate dall'evasione fiscale sono di pertinenza delle Regioni a Statuto speciale. Somme che, secondo la Consulta, devono andare, in particolare, alla Sicilia e al Trentino Alto Adige che hanno presentato ricorso Costituzionale contro la norma contenuta nella finanziaria nazionale 2013 che attribuiva queste risorse allo Stato. Ma nonostante queste somme spettino di diritto, la Sicilia non potra’ incassarle. L...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Conti della Sicilia e nuova Giunta. Due rebus per Crocetta. Azzerata la Giunta

12,15 - “Coerente con il percorso avviato, ho provveduto oggi a revocare le deleghe e le nomine agli assessori, azzerando la giunta. Rimangono in carica il vicepresidente, assessore Lo Bello, che manterrà le deleghe della formazione e delle attività produttive, al fine di evitare vacatio di governo in mia assenza e l'assessore Contrafatto, per ragioni esclusivamente tecniche legate alla sua aspettativa di magistrato. La scelta – dice il presidente – non era più rinviabile e l'azzeramento vuole accelerare i tempi del nuovo governo, legittimando pienamente una squadra, in una fase in cui occorre procedere al confronto con il governo nazionale sul risanamento dei conti, realizzare velocemente le riforme, certificare entro l'anno la programmazione europea e avviare la nuova. La Sicilia non può...
I conti della Sicilia, approvata la manovra. Baccei: "Da Novembre blocco della spesa, non ci sono soldi"
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

I conti della Sicilia, approvata la manovra. Baccei: "Da Novembre blocco della spesa, non ci sono soldi"

I conti della Sicilia sono un disastro. E' stata approvata la manovra, ma Baccei avverte: "Da Novembre blocco della spesa, non ci sono soldi". L'Ars ha approvato con 30 voti favorevoli, uno contrario e 10 astenuti, la manovra di assestamento del bilancio per il 2015/2017. Erano presenti 41 deputati su 90. Assente in massa il gruppo del M5S. Hanno disertato anche gli esponenti di Grande Sud-Pid. Approvati gli articoli tecnici che accertano il disavanzo complessivo in quasi 7 miliardi di euro e prevedono la cancellazione dei residui attivi. Nel corso della seduta, l'assessore all'Economia Baccei ha ammesso la criticità in cui versano le casse della Regione: "Le entrate sono inferiori a quelle previste. Da novembre saremo costretti a bloccare la spesa. Lo dico con la massima trasparenza: è pr...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Sicilia, il nodo dei conti. Slitta a giovedì il Consiglio dei Ministri con Crocetta

14,00 - "Escludo in modo categorico che sul bilancio di previsione ci sia uno scontro in atto tra presidenza della Regione, governo nazionale e tantomeno con l'area Renzi”. Lo dice in una nota il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. “Lo Stato, - continua il presidente - quindi non il governo, tramite la Ragioneria generale ha inoltrato una richiesta di chiarimento su alcuni aspetti tecnici relativi al bilancio di previsione, a tale richiesta la Regione ha risposto, ritengo, in modo esauriente con una nota inviata sia a alla Ragioneria dello Stato che alla presidenza del Consiglio dei Ministri. Sono fiducioso sul fatto che le nostre motivazioni – aggiunge Crocetta -  possano essere accolte e confido che nei prossimi giorni possa esserci un chiarimento sulla vicenda. Al mome...