Antonio D’Alì, seconda udienza procedimento per pericolosità sociale

Seconda udienza oggi del procedimento per valutare la “pericolosità sociale” del senatore trapanese di Forza Italia, Antonio D’Alì, ed attuare la sorveglianza speciale. La richiesta di questo provvedimento, emessa proprio il giorno in cui D’Alì si è candidato Sindaco a Trapani, ha fatto molto scalpore per la tempistica. Nella prima udienza  è stata chiesta l’acquisizione di un intercettazione di Giuseppe Graviano, datata 18 […]

» Read more

D’Alì, Trapani e la mafia. Chi dobbiamo votare? Il Commissario Maltese?

Non ho grandi simpatie per Antonio D’Alì. In vita mia ho parlato con lui, fuori dalle occasioni di lavoro, poche volte. Politicamente l’ho sempre considerato capace, scaltro e spietato, ma in verità è la storia della sua carriera politica che parla per lui. So che nasconde tanti segreti, lo so perché D’Alì è un potente di questa terra, e come […]

» Read more

Antonio D’Alì dall’assoluzione, con prescrizione per mafia alla candidatura a Sindaco di Trapani

Come la chiamerà? Dalilandia? Dalingrado? Dalipoli? Se una città nuova ci deve essere, al posto di Trapani, è giusto che cambi il suo nome, e che magari prenda quello del fondatore: e insomma, un giorno magari leggeremo nei libri di storia locale, che fu il Sindaco di Trapani Antonio D’Alì, eletto nel 2017, a fondare la nuova città nata dall’unione […]

» Read more

Mafia, chiesti in appello sette anni per il senatore trapanese Antonio D’Alì (Forza Italia)

 La condanna a 7 anni e 4 mesi di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa è stata chiesta per il senatore di Trapani Antonio D’Alì (Forza Italia) nel processo d’appello che si tiene a Palermo.Identica la condanna che era stata chiesta dal pm in primo grado, quando D’Alì fu assolto per i fatti successivi al 1994 e le accuse […]

» Read more

Autorità portuali, la protesta a Trapani: "Illegittimo l'accorpamento con Palermo"

«Illegittima, indecente e irricevibile». Così il Senatore Antonio d’Alì definisce la proposta del Governo nazionale e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio, riguardante il riordino delle autorità portuali. Proposta che prevede che il Porto di Trapani rientri nella giurisdizione dell’autorità portuale di Palermo. D’Alì si sofferma poi a spiegare il perché dell’utilizzo di questi tre aggettivi. «É […]

» Read more

Trivelle, D'Alì: "Che capriola del governo…."

“Il ripristino per le trivellazioni petrolifere del limite delle 12 miglia dai confini delle aree protette, già stabilito nel 2010 dal governo Berlusconi e poi brutalizzato da quello Renzi, vede il governo ammettere il proprio errore, compiere non un passo, ma una vera e propria capriola all’indietro e costituisce una prima, ma ancora nons ufficiente, vittoria contro il rischio di inquinamento […]

» Read more