Nino Di Matteo rifiuta il trasferimento e resta a Palermo

Nino Di Matteo, il più noto pm antimafia italiano, ha rifiutato il trasferimento alla direzione nazionale antimafia per motivi di sicurezza. Il Consiglio superiore della magistratura gli aveva proposto questa soluzione in quanto il magistrato è stato direttamente o indirettamente (si pensi alle intercettazioni ambientali di Totò Riina) ripetutamente minacciato dai boss. Ma lo stesso Csm nel giugno scorso aveva […]

» Read more

Di Matteo non è tra cinque nuovi Pm della Dda di Palermo

Di Matteo non è tra cinque nuovi Pm della Dda di Palermo. Sono Nino Di Matteo, Maria Teresa Maligno e Maurizio Bonaccorso i pm che non hanno visto accolta la richiesta di entrare a far parte della dda di Palermo. A concorso c’erano 5 posti assegnati oggi a Claudio Camilleri, Gaspare Spedale, Ennio Petrigni, Alessia Sinatra e Siro De Flammineis in […]

» Read more

Dda di Palermo, al via la procedura per la copertura di quattro posti

Dda di Palermo, al via la procedura per la copertura di quattro posti.  Si riapre così  la corsa per entrare a fare parte della Direzione distrettuale antimafia di Palermo. Il procuratore Franco Lo Voi ha dato il via alle procedure del concorso per ricoprire quattro posti nel pool di pubblici ministeri che si occupa delle indagini su Cosa nostra. È, […]

» Read more

Fuori la criminalità dall’agricoltura siciliana. Sottoscritto un protocollo a Palermo

E’ stato sottoscritto questa mattina presso la sede dell’Ordine dei Giornalisti di Palermo il protocollo d’intesa tra l’Assessore Regionale dell’Agricoltura Nino Caleca ed il Vice presidente della Fondazione “Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare” Andrea Baldanza per estendere anche alle aziende agricole il rating di legalità di cui all’art. 5ter del decreto legge n.1 del 2012. Presente il […]

» Read more
>