L’ex presidente del Consiglio comunale, Emilia Barrile, è finita ai domiciliari: avrebbe gestito e pilotato in maniera personalistica appalti e affari all’interno del Comune di Messina