È quanto emerge dalle ultime riunioni tenute negli uffici dell’assessorato regionale all’Energia e servizi di pubblica utilità