giovedì, aprile 22

Tag: imu agricola

Imu Agricola: la Commissione Tributaria dice che è illegittima, pronti ricorsi a tappeto

News Sicilia, Province siciliane
Con sentenza n. 402 del 7/12/2015, la Commissione Tributaria Provinciale di Grosseto ha riconosciuto illegittimo il pagamento dell’Imu agricola per l’anno 2014 e ha disposto il rimborso dell’importo indebitamente pagato. Pertanto gli agricoltori e tutti i contribuenti potranno  chiederne il rimborso ai Comuni. I fatti. Il presidente di Confagricoltura  Vivarelli Colonna ha pagato regolarmente l’Imu per l’anno 2014  e poi ha presentato istanza di rimborso al Comune di Orbetello, il quale ha respinto la richiesta. Pertanto entro i successivi 60 giorni è stato presentato il ricorso alla Commissione Tributaria . Detta Commissione, con la sentenza suindicata ha accolto il ricorso di Vivarelli Colonna, confermando che la tassa viola l’art. 3 dello statuto del contribuente. Ed ecco il contenut...

L'assessore Caleca propone la sospensione dei pagamenti dell'Imu agricola

News Sicilia, Notizie
L’assessore regionale dell’Agricoltura, Nino Caleca,referente nazionale e coordinatore tra le Regioni delle iniziative in materia di Imu agricola, ha presentato alla Commissione nazionale delle Politiche agricole le proposte per la modifica della norma che ha introdotto il pagamento dell’Imu agricola. “La Regione Siciliana e’ stata quella che ha sollevato il problema a livello nazionale – dichiara Caleca – ed e’ importante che le altre regioni ci abbiano riconosciuto il coordinamento nazionale. Sin dal primo momento abbiamo avversato la norma introduttiva dell’Imu agricola, ritenendola fortemente penalizzante per quelle regioni, come la Sicilia, che l’Unione Europea sostiene in quanto obiettivo 1 e che lo Stato italiano penalizza con tasse che rischiano di deprimere ancora di piu’ gli impr...

Imu Agricola, accolta la proposta della Regione Siciliana per rimodulare la tassa

News Sicilia, Notizie
La Commissione per le Politiche Agricole in seno alla Conferenza Stato - Regioni ha accolto la proposta formulata dall'Assessore Regionale dell’Agricoltura Nino Caleca e dal Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta di rivalutare le norme che regolano l'applicazione dell'Imu agricola in Sicilia e nelle regioni riconosciute dall’Unione Europea obiettivo convergenza 1. La proposta, di cui si è fatto promotore e relatore lo stesso Assessore Caleca è stata approvata all'unanimità dalle altre Regioni che attraverso una consultazione on-line faranno pervenire in tempi rapidi eventuali osservazioni così da giungere nel brevissimo tempo ad una soluzione condivisa che tuteli l'agricoltura. L’Assessore Nino Caleca ha evidenziato in sede di Commissione l’incompatibilità dell’attuazione de...

Imu Agricola, continuano le proteste. Domani sit-in a Palermo

News Sicilia, Notizie
Continua in Sicilia la protesta contro l'Imu agricola. Domani ci sarà un sit-in a Palermo, davanti alla Presidenza della Regione, organizzato da Agrinsieme Sicilia,  il coordinamento che rappresenta le aziende associate a Confagricoltura, Cia ed Alleanza delle Cooperative (Agci Agrital, Fedagri Confcooperative e Legacoop Agroalimentare). La manifestazione di protesta è stata organizzata per ribadire il "no" all'Imu sui terreni agricoli, un'imposta che, secondo gli il coordinamento, è «insostenibile per l'agricoltura siciliana». L'obiettivo è duplice: da un lato, attrarre l'attenzione sulle gravi conseguenze, per i bilanci aziendali, dell'imposta varata lo scorso gennaio dal Governo Renzi; dall'altro, sottolineare il ruolo, non solo economico, che l'agricoltura e l'agroalimentare della Sici...

Imu agricola, anche l'Ars dice no. Approvato un ordine del giorno

News Sicilia
L’Ars ha approvato un ordine del giorno, presentato dal deputato Mario Alloro del Pd, che impegna il governo regionale a ricorrere presso la Corte Costituzionale contro i criteri individuati dal governo nazionale per il pagamento dell’Imu agricola. “Si tratta di un tema che investe pesantemente il mondo agricolo in Sicilia – dice Alloro – il criterio dell’altimetria individuato dal governo nazionale non tiene conto della reale redditivita’ dei terreni. Vi sono terreni montani che risulterebbero esenti, pur producendo redditi alti: penso alle produzioni di mele nel Trentino, o ad alcuni vigneti pregiati della Toscana. Di contro il criterio altimetrico rischia di far pagare ad agricoltori siciliani cifre altissime, anche 500 euro ad ettaro, per terreni incolti”. “Altra anomalia del decreto...