sabato, aprile 17

Tag: inchiesta

Palermo, firme false 5 Stelle: chiesti 14 rinvii a giudizio

Palermo, firme false 5 Stelle: chiesti 14 rinvii a giudizio

Province siciliane
Quattordici indagati, compresi tre deputati nazionali, due regionali e un cancelliere del tribunale: la procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio per le persone coinvolte nell'indagine sulle firme false depositate dal Movimento Cinque Stelle a sostegno delle liste per le amministrative del 2012 nel capoluogo siciliano. I reati contestati, a vario titolo, dal procuratore aggiunto Dino Petralia e dal sostituto Claudia Ferrari sono il falso e la violazione di una legge regionale del 1960 che recepisce il Testo unico nazionale in materia elettorale. Tra gli indagati il deputato nazionale Riccardo Nuti, che nel 2012 era candidato sindaco, e le parlamentari Giulia Di Vita e Claudia Mannino. Secondo la procura, Nuti e un gruppo ristretto di attivisti come Di Vita, Ma...

Palermo, inchiesta firme false 5 Stelle: sono 14 gli indagati

News Sicilia
La procura di Palermo ha chiuso l'indagine sulle firme false depositate dai 5 Stelle a sostegno delle candidature per le Comunali del 2012. Quattordici gli indagati tra i quali il deputato nazionale Riccardo Nuti, che nel 2012 era candidato sindaco, e le parlamentari Giulia Di Vita e Claudia Mannino. Il procuratore aggiunto Dino Petralia e Claudia Ferrari contestano la violazione di una legge regionale del 1960 che recepisce il testo unico nazionale in materia elettorale. Secondo la procura, Nuti ed un gruppo ristretto di attivisti come Samanta Busalacchi, Giulia Di Vita e Claudia Mannino, dopo essersi accorti che per un errore di compilazione le firme raccolte erano inutilizzabili ed era quindi a rischio la presentazione delle candidature, avrebbero deciso di ricopiare dalle originali le...

Ryanair e i finanziamenti pubblici. Indagini in corso

News Sicilia, Province siciliane
Venerdì con ogni probabilità verrà eletto il nuovo presidente dell'Airgest, la società che gestisce lo scalo aeroportuale di Trapani, il "Vincenzo Florio". Il nuovo manager avrà tra i primi compiti quello di risolvere la grana Ryanair. I fatti sono noti: c'è un contratto che i Comuni della provincia non riescono a rispettare e la compagnia irlandese potrebbe fare armi e bagagli e andare via. Ma adesso si apre un altro fronte, perchè il "pizzo" (come lo chiama il Sindaco di Erice Giacomo Tranchida) chiesto da Ryanair per operare a Trapani non è un caso isolato, e in altre parti d'Italia si sta indagando sui finanziamenti diretti che arrivano dagli enti a Ryanair, o meglio, alla sua concessionaria pubblicitaria. Il caso è esploso in Puglia. Alitalia ha inviato ad Aeroporti di Puglia e alla r...

Beni confiscati, Silvana Saguto lascia l'incarico

News Sicilia, Notizie
Beni confiscati, Silvana Saguto lascia l'incarico.  Il giudice Silvana Saguto lascia la sezione Misure di prevenzione del tribunale di Palermo. Al suo posto va Mario Fontana. Lo dice una nota del presidente del tribunale Salvatore Di Vitale che "ha preso atto della disponibilità della dottoressa Saguto a essere destinata ad altra sezione". "Questa determinazione -spiega Di Vitale - intende tempestivamente garantire la continuità e la piena funzionalità di un organo giudicante, da anni centrale nella strategia di contrasto dello Stato alla criminalità mafiosa. Il provvedimento mira anche ad agevolare i doverosi accertamenti in corso che potranno svolgersi in un clima di serenità idoneo a favorire più dettagliati approfondimenti". Saguto è indagata per corruzione, induzione e abuso d'ufficio...

Rifiuti, domani la commissione di inchiesta a Trapani, poi a Palermo

News Sicilia
Domani la Commissione parlamentare d’inchiesta sui rifiuti, presieduta da Alessandro Bratti, sarà di nuovo in Sicilia per continuare i lavori di approfondimento nell’Isola. Le audizioni si apriranno, alle 11, a Trapani, nei locali della Prefettura, e andranno avanti per tutta la giornata: tra gli altri, saranno ascoltati, il prefetto, il questore ed il sindaco di Trapani, oltre al procuratore ed ai magistrati che si occupano di reati ambientali. Mercoledì la Commissione si sposterà invece nel territorio di Palermo, prima per un sopralluogo nella discarica di Bellolampo e successivamente per proseguire le audizioni in Prefettura, che si concluderanno nella giornata di venerdì. “Ai primi di marzo la Commissione era stata a Catania, per occuparsi delle province di Catania, Ragusa, Enna, Mes...