Tag: inquinamento

Marsala, sequestrato l’impianto di compostaggio della Sicilfert
Cronaca

Marsala, sequestrato l’impianto di compostaggio della Sicilfert

I carabinieri della Compagnia di Marsala e del N.O.E. di Palermo, con la collaborazione dei militari della Sezione di Polizia Giudiziaria – Aliquota CC presso la locale Procura della Repubblica, hanno proceduto all’esecuzione del decreto di sequestro preventivo – emesso dal Giudice per le indagini preliminari di Marsala su richiesta della Procura della Repubblica per i reati di Inquinamento Ambientale ed Attività di gestione rifiuti non autorizzata – dell’impianto di compostaggio della SICILFERT S.R.L., sito nella contrada Maimone del Comune di Marsala. Contestualmente, hanno notificato l’analogo provvedimento a P.F., marsalese classe ’82, ed a V.P., palermitano classe ’90, rispettivamente legale rappresentante e direttore tecnico della predetta azienda, indagati in concorso per i cita...
Discariche inquinanti, dalla Regione 35 milioni per le bonifiche
Notizie

Discariche inquinanti, dalla Regione 35 milioni per le bonifiche

Trentacinque milioni di euro dalla Regione Siciliana per la bonifica di aree inquinate. Lo ha deciso il governo Musumeci, che attraverso il dipartimento Acqua e rifiuti ha messo a disposizione dei Comuni la somma, con risorse del PO Fesr 2014-2020, per procedere alla bonifica dei siti contaminati ricadenti nel loro territorio, in particolare le discariche pubbliche esaurite. Per essere ammessi al finanziamento è necessario che il sito sia stato già oggetto di indagine e di "piano di caratterizzazione", ossia in possesso dell'esito di indagini sui terreni e sulla falda attestanti lo stato di alto rischio di inquinamento. "Spero - ha commentato il presidente Nello Musumeci - che entro la ormai prossima scadenza del bando sia significativo il numero dei Comuni partecipanti. Sul fronte della ...
News Sicilia, Notizie

La discarica sottomarina nel Canale di Sicilia

Un''indagine dei giornalisti investigativi di "Italian Offshore" fa emergere che al centro del Canale di Sicilia la piattaforma Vega - tra il 1989 e il 2007 - ha illecitamente smaltito poco meno di mezzo milione di metri cubi di acque inquinate con metalli, idrocarburi ed altre sostanze. L'accusa è di "attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti". In breve, la piattaforma Vega trasferiva le acque contaminate derivanti dal processo di estrazione di petrolio, a una nave appoggio, la Vega Oil (una ex petroliera) che poi illegalmente iniettava queste acque, assieme alle acque di sentina e alle acque di lavaggio della nave stessa, in un pozzo petrolifero sterile, alla profondità di 2.800 metri circa. Praticamente, a una ventina di chilometri dalle coste siciliane, è stata creata un...
News Sicilia, Notizie

Sicilia, aumentano i tratti di costa inquinata

Aumentano i tratti di costa inquinata in Sicilia. Lo comunica l'Assessorato alla Salute, che ha prodotto il consueto reportage sulla balneabilità delle acque in Sicilia, in vista della stagione estiva. Entro il 1° Aprile, nei tratti di costa individuati come non balneabili verranno collocati gli appositi avvisi.  Alla base dell'aumento dell'inquinamento ci sono i soliti problemi di depurazione delle acque e degli scarichi fognari non in regola. In totale si tratta di 50 chilometri di spiagge che non sono balneabili. Il record appartiene alla provincia di Palermo, che da sola detiene la metà dei tratti vietati: 22,4 chilometri di costa. Il mare più pulito è a Ragusa, con soli 550 metri non balneabili in corrispondenza della foce dei fiumi Acate ed Ippari. Altra zona con livelli bassissimi è...