Le donne da oltre 10 anni denunciano intimidazioni e minacce per costringerle a cedere l'attività agricola di produzione di foraggio e cereali