PALERMO – ¬ęSecondo me √® il caso che la¬†magistratura apra un‚Äôindagine¬†su quanto sta avvenendo¬Ľ. ¬†Questo il commento ¬†dell‚Äôex assessore alla Salute Massimo¬†Russo sulla vicenda, che abbiamo raccontato ieri, della short list (pi√Ļ di 600 nomi…) per la nomina dei manager della sanit√† siciliana e sui criteri con cui √® stata formata. ¬†Entro la¬†prossima settimana la giunta regionale¬†sceglier√† i diciassette direttori¬†generali di ospedali e Asp.

 

In pole position per queste poltrone nomi graditi a Crocetta, da Giacomo Sampieri a Vittorio Virgilio e Antonino Candela, mentre in area Pd si spinge per la riconferma degli attuali commissari Renato Li Donni e Giuseppe Termine e si tenta di salvare manager dell’era Lombardo che hanno avuto sempre una sponda tra i democratici, come Giuseppe Pecoraro e Paolo Cantaro.
Sampieri è commissario dell’azienda Villa Sofia-Cervell,  Virgilio è commissario dell’Asp di Caltanissetta e Candela è direttore amministrativo dell’Asp di Palermo). In casa Pd si spinge per la nomina definitiva degli attuali commissari del Policlinico di Palermo e dell’Asp di Enna, Li Donni e Termine, ma anche dell’ex capo della segreteria tecnica di Russo, Angelo Aliquò, attualmente commissario all’Asp di Ragusa.

 

Nell’elenco degli idonei compaiono anche i nomi di ex manager bocciati dall’Agenas, come Salvatore Cirignotta e Mario La Rocca, e di politici: tra questi l’eurodeputato di Grande Sud Salvatore Iacolino, l’ex Mpa Nicola Vernuccio, l’ex deputato Pd Roberto Ammatuna e l’ex forzista Nicola Baldari.

redazioneNews Siciliaasp,direttori,generali,news,sicilia
PALERMO - ¬ęSecondo me √® il caso che la¬†magistratura apra un‚Äôindagine¬†su quanto sta avvenendo¬Ľ. ¬†Questo il commento ¬†dell‚Äôex assessore alla Salute Massimo¬†Russo sulla vicenda, che abbiamo raccontato ieri, della short list (pi√Ļ di 600 nomi...) per la nomina dei manager della sanit√† siciliana e sui criteri con cui √®...