Festa con 300 persone sorprese a ballare, chiuso locale a Palermo

PALERMO (ITALPRESS) – Chiuso a Palermo un noto locale in cui sono state sorprese a ballare trecento persone, disattendendo le norme anti Covid.
Il blitz dei Finanzieri del Comando Provinciale di Palermo, insieme a pattuglie della Divisione Polizia Amministrativa di Sicurezza della Questura, è scattato nel locale Casa Cuba, in via Messina Marine, adibito di fatto a discoteca.


Il controllo è scaturito da una preliminare attività informativa svolta dalle Fiamme Gialle che aveva permesso di rilevare che l’evento era ampiamente pubblicizzato sui social media, invitando gli interessati alla partecipazione a quella che, a detta degli organizzatori, sarebbe dovuta essere una festa privata.
Giunti sul posto gli investigatori hanno constatato la presenza all’interno del locale di circa 300 persone, intente per lo più a ballare, non rispettando le vigenti disposizioni in ordine al distanziamento interpersonale. Il titolare della struttura e l’organizzatore dell’evento sono stati denunciati e multati.
Inoltre, è stata disposta la chiusura del locale per 5 giorni.
Nel corso degli accertamenti, grazie all’intervento del cane antidroga “Elisir”, è stato sanzionato un cliente per detenzione di sostanze stupefacenti. Altra droga è stata rinvenuta nel corso dei controlli nelle immediate adiacenze del locale.
Le Fiamme gialle hanno proceduto quindi a far defluire i clienti controllando il green pass e successivamente hanno chiuso il locale.
(ITALPRESS).

Leggi anche:  Bonus edilizia, scoperte frodi per 800 milioni di euro