Omicidio suicidio a Giarre, uccide l’ex moglie e si spara

Omicidio suicidio a Giarre, uccide l’ex moglie e si spara
28 dicembre 2018

Omicidio-suicidio stamattina a Giarre, in provincia di Catania. Un uomo, Francesco Privitera di 60 anni, ha sparato contro l’ex moglie, Rosaria Parisi, una badante sessantenne, uccidendola e poi ha tentato di togliersi la vita con la stessa arma. L’uomo è morto in sala operatoria.

Il delitto si è consumato intorno alle 8.30 di questa mattina nei pressi dell’abitazione della vittima in corso delle Province. Pare che la donna fosse uscita di casa per andare a lavoro quando avrebbe incrociato l’ex marito, dal quale si era separata ormai da diversi anni, con una pistola in pugno. L’uomo a quel punto l’avrebbe inseguita e uccisa e avrebbe sparato contro la vittima almeno sei colpi. Alla scena avrebbe assistito un parente della vittima che avrebbe anche tentato di disarmare l’omicida.

L’uomo è stato portato in elisoccorso all’Ospedale Cannizzaro di Catania ed è deceduto in sala operatoria. La dinamica è al vaglio degli investigatori che vogliono verificare con certezza se l’uomo si sia sparato un colpo all’addome o se il colpo sia partito accidentalmente, magari durante una colluttazione.

Sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile di Giarre, i militari della Sezione scientifica investigativa del comando dell’Arma di Catania, che stanno eseguendo rilievi e il medico legale per una prima ispezione autoptica. La Procura di Catania ha aperto un’inchiesta.



Leggi anche

Commenti