Sicilia, amministrative: l’alleanza giallo-rossa vince i ballottaggi

Si dice, di solito, che la somma non fa il totale. Si dice, così per dire, che la somma di due debolezze non fa una forza. E invece le elezioni amministrative siciliane stanno dimostrando che la somma fa il totale e che la somma di due debolezze potrebbe fare una forza. L’alleanza giallo-rossa vince i ballottaggi e sembra dare un punto di riferimento forte alla politica non solo regionale, rafforzando così quella che è ormai la strategia nazionale che è stata concepita, prima che tutto avvenisse nelle stanze romane, proprio qui, in Sicilia.

Certo è tutto da dimostrare ma questo modello dell’alleanza tra Pd e Cinque Stelle costruito dal segretario dei democratici Anthony Barbagallo e dal leader siciliano dei grillini Giancarlo Cancelleri  ha fin qui azzerato il senso dei luoghi comuni. La somma di due debolezze in parecchi comuni ha fatto emergere una forza: i grillini in declino e un Pd anemico hanno vinto in comuni importanti sulla scia di quanto già fatto a Termini Imerese. Portano a Casa per esempio Vittoria dove si registra il ritorno di Ciccio Aiello.

Leggi anche:  Bonus edilizia, scoperte frodi per 800 milioni di euro

 Non si può certo ancora parlare di prove generali in vista delle elezioni regionali ma di certo si può dire che da quelle parti l’esperimento è pienamente riuscito: “Il Pd vince tutti i ballottaggi: insieme al M5S a San Cataldo con Gioacchino Comparato e a Lentini con Rosario Lo Faro, dove si ripropone l’alleanza con i 5 Stelle. Vinciamo anche a Favara in una sfida difficilissima che premia Antonio Palumbo e la sentitissima sfida di Vittoria con Francesco Aiello. Anche nei ballottaggi il Partito Democratico marchia la differenza e da oggi inizia la riscossa che ci porterà verso le prossime elezioni regionali” è il commento a caldo del segretario regionale del Pd Sicilia, Anthony Barbagallo.

E Francesco Boccia, deputato PD e responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale., aggiunge: “Con i ballottaggi in Sicilia e nelle Regioni a Statuto speciale si è chiusa questa tornata delle amministrative e anche i risultati nei comuni siciliani hanno confermato il trend nazionale, con i candidati sindaci della coalizione progressista e riformista di Favara, San Cataldo, Lentini e Vittoria che hanno battuto i candidati delle destre. Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto anche in Sicilia, merito dell’impegno di tutti i militanti e dell’intenso e proficuo lavoro fatto dal segretario regionale del Partito Democratico, Anthony Barbagallo, e dell’intero gruppo dirigente. Unire la coalizione in ogni città, allargando il campo alle forze politiche alternative alle destre litigiose che guidano la Regione Sicilia, è stato fondamentale. Il PD ha avuto il merito di aver ricercato sempre le ragioni della coalizione riformista, progressista e aperta all’alleanza con il M5S e a tutti quei movimenti che hanno equità e giustizia sociale nel proprio dna. Anche questi ballottaggi hanno dimostrato che la strada tracciata in questa tornata amministrativa è giusta; con unità e coesione si vince anche in Sicilia. Buon lavoro ai neo sindaci Antonio Palumbo, Gioacchino Comparato, Rosario Lo Faro e Francesco Aiello”.

Leggi anche:  Mafia, sequestro da 100 milioni a Catania a clan Santapaola-Ercolano