Tag: Domenico Messinese

Province siciliane

Gela, indagato il sindaco Domenico Messinese per abuso d’ufficio

Quattro avvisi di garanzia sono stati notificati dalla Guardia di Finanza al sindaco di Gela Domenico Messinese, al suo vice Simone Siciliano, assessore all'ambiente, a un dirigente del Comune e a un esponente della Tekra, l'azienda che gestisce il servizio di nettezza urbana in città. A carico dei due amministratori comunali, ex esponenti del Movimento 5 Stelle, l'accusa di abuso d'ufficio per avere sospeso i servizi aggiuntivi che permettevano, tra le altre prestazioni, di eliminare i rifiuti abbandonati per le strade dai cittadini che non rispettavano il calendario di ritiro della differenziata, causando il diffondersi di cumuli di spazzatura in varie zone della città e la conseguente crisi igienico-sanitaria. L'inchiesta giudiziaria è scattata ad aprile dopo le proteste della gen...
Un nuovo sito per raccontare la storia e la bellezza di Gela
Province siciliane

Un nuovo sito per raccontare la storia e la bellezza di Gela

Il progetto Gela: Le Radici del Futuro ha come obiettivo la riqualificazione urbana a partire da quanto la città offre di tanto grandioso quanto inesplorato. Protagonisti? Gela e i suoi abitanti: enti, scuole, associazioni, studenti, giovani, anziani e professionisti si mettono in gioco per promuovere l’immagine della città. Poi un piano di comunicazione web e social contribuirà a diffonderla a livello nazionale e internazionale. L’idea nasce dal lavoro di ricerca e sviluppo culturale di Jacopo Fo e Bruno Patierno per Jacopo Fo srl (Gruppo Atlantide). Il progetto è realizzato con il sostegno di Eni e patrocinato dal Comune di Gela. “In una città come Gela che ha sofferto di grossi problemi ambientali e sociali ci sono risorse umane che hanno bisogno di essere valorizzate e connesse”,...
Province siciliane

Crisi idrica a Gela: l’acqua è torbida, sindaco ne vieta l’uso

L'acqua è torbida e il sindaco è costretto a vietarne l'uso. Accade a Gela, in provincia di Caltanissetta. I parametri di torbidità dell'acqua sono superiori alla norma e così il gestore interrompe l'erogazione, il sindaco ne deve vietare l'uso per legge. Il risultato? Gela è messa in ginocchio dalla crisi idrica alle soglie di una nuova stagione estiva. Il sindaco Domenico Messinese ha deciso di consegnare un esposto sui disservizi della distribuzione idrica al presidente dell'Aeegsi, l'Autorità garante per l'energia e il servizio idrico, Guido Bortoni, affinché vengano accertate le responsabilità e si agisca sulle tariffe dell'utenza. "La misura è colma - dice il primo cittadino -. Dopo un nuovo stop ai turni in alcuni quartieri e l'ennesima comunicazione dell'Asp sulla torbidità d...
Gela, presentata a Roma la Piattaforma Logistica Nazionale del Mediterraneo
Notizie

Gela, presentata a Roma la Piattaforma Logistica Nazionale del Mediterraneo

Il progetto di una Piattaforma Logistica Nazionale, al centro del Mediterraneo, è stata presentata oggi in due sessioni pubbliche nella sala del Senato della Repubblica in Santa Maria in Aquìro a Roma. L’hub, unica in Italia a poter ospitare navi portacontainer a tripla E, dovrebbe sorgere nel Golfo di Gela, per le sue condizioni orografiche che si prestano all’infrastruttura. E' stato sindaco del grosso centro siciliano, Domenico Messinese, ad illustrare il progetto a parlamentari e stakeholders, auspicando interventi legislativi per il suo Comune che rappresenta l’area di crisi industriale complessa più estesa in Italia. All’incontro romano hanno preso parte l’assessore allo Sviluppo Economico di Gela Simone Siciliano, fautore dell’inserimento della città nell’Area Logistica Int...
A Gela “apre” la “Farmacia Sociale” a sostegno delle famiglie disagiate
Notizie

A Gela “apre” la “Farmacia Sociale” a sostegno delle famiglie disagiate

Le farmacie di Gela hanno aderito al progetto sperimentale della Farmacia Sociale. Il progetto coinvolge medici di famiglia, pediatri e farmacisti, sotto il coordinamento di Federfarma. Il Comune di Gela ha stanziato trentamila euro nell’ultimo bilancio di previsione per agevolare l’acquisto di medicine destinate alla cura della popolazione pediatrica, bambini tra 0 e 14 anni, appartenenti a fasce sociali economicamente disagiate con un reddito familiare inferiore a 7 mila euro. Il ribasso del 10% sui prodotti di classe C, quelli cioè a carico del cittadino con obbligo di ricetta, sarà praticato dai farmacisti, mentre le somme comunali copriranno il 60% dell’importo. La farmacia tratterrà le copie della certificazione Isee e dello scontrino fiscale scontato al 10%, le fustelle del fa...