Tag: inceneritori

News Sicilia, Notizie

Inceneritori, il governo Renzi pubblica il decreto: due in Sicilia

In gran silenzio è stato pubblicato nei giorni scorsi  il decreto del consiglio dei ministri (il 5 ottobre, in Gazzetta Ufficiale) che sancisce in modo definitivo – dopo un anno di polemiche e scontri con le Regioni - la realizzazione di otto inceneritori in tutta la penisola, di fatto annullando qualsiasi opposizione degli enti locali. Otto inceneritori nuovi, dunque. Quasi tutti nel Mezzogiorno, ma anche in Centro Italia. È il programma del Governo per affiancare la raccolta differenziata dell’immondizia e risolvere il problema di 1,8 milioni di tonnellate annue di rifiuti che non trovano destinazione. Eccoli: uno in Umbria (capacità di 130 mila tonnellate all’anno), uno nelle Marche (190 mila tonnellate all’anno), uno in Lazio (210mila tonnellate all’anno), uno in Campania (300 mila ton...
News Sicilia, Province siciliane

Rifiuti all'estero e inceneritori. Adesso la Regione frena, e in Sicilia è sempre caos

Rifiuti all'estero e inceneritori, la Regione Siciliana adesso frena, mentre in Sicilia continua il caos sul conferimento e le discariche, con le città colme di rifiuti.  Il trasporto dei rifiuti in altre regioni non si farà, questa è la prima novità. O meglio, in realtà si potrà fare, ma non sarà la Regione a decidere, sarà una facoltà delle singole discariche che potranno decidere di smaltire il surplus dei rifiuti mandandoli all'estero o in altre regioni presso inceneritori o cementifici. Tra l'altro il termine entro il quale la Regione doveva concordare l'invio dei rifiuti in altre regioni scadeva proprio domani. La Contrafatto, convocata d’urgenza ieri in commissione all’Ars dalla presidente Mariella Maggio, ha spiegato che «il governo ha deciso che saranno i gestori delle discariche ...
News Sicilia, Notizie

Sicilia, emergenza rifiuti: il governo impone termovalorizzatori e rifiuti all'estero…

Il  governo Renzi dice no al conferimento di poteri straordinari a Rosario Crocetta per gestire l'ennesima emergenza rifiuti in Sicilia. E' l'esito della riunione che c'è stata a Roma. Il governo, secondo alcune fonti, pare voglia solo una ordinanza valida dall’1 giugno secondo la quale, si troverà una discarica per conferire 3mila tonnellate di rifiuti regionali al giorno. Ma il problema non sarebbe risolto, in quanto in tutta la Sicilia se ne producono il doppio. Ecco che allora il  governo dà inoltre alla Sicilia la possibilità di avviare accordi con altri governatori per inviare i rifiuti fuori regione e poi fare una gara europea per smaltire la spazzatura anche in altri Paesi. In cambio Palazzo d'Orleans s'impegna a completare gli impianti in fase di realizzazione, ad incrementare la ...
News Sicilia, Notizie

Rifiuti, gli inceneritori in Sicilia non sono l'unica soluzione

Rifiuti, gli inceneritori in Sicilia non sono l'unica soluzione.  “Inceneritori unica soluzione? No” è proprio  il titolo del dibattito di ieri presso l'aula consiliare del comune di Termini Imerese, organizzato dalla Cgil e da Legambiente e aperto alla città. Si discute di rifiuti, inceneritori, riciclo. E del progetto della Regione di realizzare da due a sei inceneritori nell'Isola. “No, gli inceneritori non sono l'unica soluzione e la Regione dovrebbe allinearsi alle direttive del Parlamento europeo, anziché inseguire soluzione di moda o proposte di vecchie – dichiara il rappresentante Cgil Palermo Mario Ridulfo, intervenuto al dibattito – Il problema è che a partire da Palermo siamo colpevolmente indietro sul fronte della raccolta differenziata". "Mentre a Pordenone i livelli di raccol...
News Sicilia, Notizie

Emergenza rifiuti in Sicilia, c'è l'ok per due inceneritori

Emergenza rifiuti in Sicilia, c'è l'ok per due inceneritori. E tra poco, come annunciato dal Mattino di Sicilia qualche giorno fa, la Sicilia verrà commissariata dal governo Renzi per cercare di uscire fuori dal disastro, dopo l' ordinanza d’emergenza della giunta regionale, con i commissari nelle Ssr (gli ex Ato Rifiuti, da ridurre da 18 a 5) e la proroga delle discariche. La conferenza delle Regioni ha espresso   il proprio parere positivo sullo lo schema di decreto del presidente del consiglio dei ministri che prevede la creazione di otto nuovi impianti termovalorizzatori, dei quali due in Sicilia. Giunge dunque a compimento un percorso avviato da mesi, i cui riflessi si faranno sentire fin da subito. In teoria, la Regione siciliana potrebbe impugnare il provvedimento in questione o acc...
Idee & Opinioni, News Sicilia, Notizie

Il Governo Crocetta vuole sei inceneritori e smentisce se stesso

Il Governatore Rosario Crocetta vuole introdurre nel Piano Rifiuti della Regione Siciliana sei nuovi inceneritori di rifiuti. L’esatto contrario di quanto sosteneva lo stesso Crocetta in campagna elettorale e di quanto aveva più volte sostenuto in seguito. Ma gli inceneritori sono un’imposizione di Palazzo Chigi con lo Sblocca Italia, a cui il governatore si adegua con grave danno alla Sicilia e ai siciliani. La Regione Siciliana avrebbe potuto impugnare la legge 166/2014, la conversione del decreto Sblocca Italia, così come hanno fatto altre regioni come l’Abruzzo, la Campania, la Lombardia, le Marche, la Puglia e il Veneto. Ma non lo ha fatto! Sembrano lontani i tempi in cui quattro mega inceneritori targati Cuffaro furono contrastati dai cittadini siciliani, con tanto di esposto alla pr...
News Sicilia, Notizie

Rifiuti in Sicilia. Ultimatum alla Regione dal governo, che pensa a due inceneritori…

  Rifiuti in Sicilia. Ultimatum alla Regione dal governo, che pensa a due inceneritori."Il governo, con un intervento della Presidenza del consiglio dei ministri, proposto dal ministero dell'Ambiente ha attivato, in materia di rifiuti, la procedura di esercizio del potere sostitutivo sul governo regionale siciliano. Troppi ritardi, grave situazione igienico sanitaria e debiti alle stelle. Non si può più stare a guardare". Lo scrive sul suo profilo Facebook il sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone. "Entro 30 giorni - spiega - si dovrà ridefinire la perimetrazione degli ambiti territoriali ottimali (Ato) e il numero andrà ridotto da 18 a 5 (isole comprese). Entro 120 giorni dalla nuova perimetrazione, gli Ato andranno resi operativi. Entro 60 giorni, andrà adeguata la legislazione re...