martedì, aprile 20

Tag: indennità

Regione Sicilia, Crocetta guadagna 9.500 euro netti al mese: ecco la busta paga

News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena
Novemila e cinquecento euro al mese, al netto delle tasse. Ecco quanto guadagna al mese il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. Ai 9.500 euro di Crocetta si arriva sommando l'indennità da parlamentare regionale (compenso più diaria), pari a circa 8.100 euro netti al mese, e l'indennità di funzione di presidente della Regione, pari a 1.428,51 euro netti al mese. Negli ultimi giorni Crocetta è stato attaccato sui propri compensi paragonati a quelli di Renzi e Putin in un botta e risposta con Davide Faraone, sottosegretario e luogotenente di Renzi in Sicilia. L'agenzia Ansa ha acquisito le ultime buste paga del presidente della Regione. Crocetta versa ogni mese 700 euro al suo partito, il Pd, prendendoli dalla sua indennità di parlamentare. Da deputato regionale, Crocetta in...

Vinciullo, la vita magra dell'onorevole: "Con 11.000 euro di indennità non arrivo a fine mese"

News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena
Ne parlano tutti i giornali: Vincenzo Vinciullo, deputato regionale siciliano, si è lamentato nei giorni scorsi pubblicamente perché guadagna, da deputato del parlamento più antico e costoso d'Europa, 11.000 euro al mese. E dice che non gli bastano. L’alfaniano eletto in Sicilia con il Nuovo Centro Destra  racconta che come tutti i comuni mortali, con 11 mila euro di stipendio, ha difficoltà ad arrivare a fine mese: colpa dei doni per le nozze: "Ho una famiglia numerosa. Come tutti i deputati abbiamo un'attività di rappresentanza. Succede continuamente di essere invitato a matrimoni e ho il dovere di presentarmi con un regalo". https://www.youtube.com/watch?v=tioAjrOgQwA Vincenzo Vinciullo, parlamentare in quota Nuovo Centro Destra all’Assemblea Regionale Siciliana, dove ricopre anche il ...

Sicilia, tagli ai costi della politica. Avanti il disegno di legge con i tagli alle indennità

News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena
Altro passo avanti all'Ars  del disegno di legge  su Consigli comunali e Giunte. Ma il cammino è piuttosto lento. La giornata di ieri è stata dedicata all’esame degli articoli 2 e 3. Con l’art. 2 si definisce la misura massima delle indennità di funzione e dei gettoni di presenza: prevede il taglio dei compensi, che scendono così del 20%. Inizialmente l’articolo  prevedeva che le riduzioni scattassero da subito. Ma l’Aula ha approvato un emendamento, firmato dai Pd Rinaldi, Sudano e Alloro, che rinvia il taglio al prossimo rinnovo dei Consigli comunali. Dunque, la norma entrerà in vigore alla nuova consiliatura. Per i consiglieri appena eletti, ad esempio a Marsala, tutto resterà come prima per i prossimi cinque anni. Per i  grillini si tratta di una norma-truffa, che «la casta protegge la...