lunedì, aprile 19

Tag: rifiuti sicilia

Rifiuti, Cgil: “Segnali inquietanti di ammiccamento al malaffare”

Rifiuti, Cgil: “Segnali inquietanti di ammiccamento al malaffare”

Notizie dalla Sicilia
Sospetti e ipotesi sulla rimozione dell’assessore regionale ai Rifiuti Alberto Pierobon e quello che viene definito un attacco alla Commissione tecnico specialistica Via-Vas. Ma soprattutto preoccupazione. La manifesta la Cgil e la manifesta Zero Waste Sicilia. Un comunicato della Cgil siciliana apre uno scenario inquietante: “Proprio nel momento in cui si prospettano per la Sicilia ingenti investimenti, dalla politica vengono segnali inquietanti, di ammiccamento alle lobby e, perché sottacerlo, anche al malaffare che in Sicilia il più delle volte significa mafia”: lo dice li segretario generale della Cgil Sicilia, Alfio Mannino,  a proposito dell’emendamento alla Finanziaria sulla commissione Via- Vas. “Togliere autonomia a un organismo tecnico che rilascia autorizzazioni- agg...

Rifiuti Sicilia, presentata relazione commissione bicamerale: "servono impianti"

News Sicilia, Province siciliane
«Per risolvere il problema e chiudere il ciclo dei rifiuti occorrono gli impianti, a costo di essere impopolari». Sono queste le prime parole espresse da Alessandro Bratti, presidente della Commissione Bicamerale di inchiesta sul ciclo dei rifiuti che ieri, per la prima volta in Sicilia, ha presentato a Scicli i contenuti della relazione che mette nudo le difficoltà dell’isola in materia di gestione rifiuti. Bratti è intervenuto in un convegno organizzato dal Partito Democratico cittadino, su sollecitazione della senatrice Venera Padua, ed ha in sintesi illustrato il lavoro realizzato dalla commissione di inchiesta negli ultimi 5 anni e concluso con la redazione della relazione. Si tratta di oltre trecento pagine all’interno delle quali emergono i problemi più o meno noti della Sicilia in ...

A Scicli un megaimpianto per il trattamento rifiuti pericolosi

News Sicilia, Notizie
A Scicli, nel ragusano, nascerà un mega-impianto con una capacità annua di 200.000 tonnellate per il trattamento di rifiuti, anche pericolosi e tossici, che riceverà categorie di materiali, così dicono alcuni esperti del settore, che mai prima d'ora erano stati trattati in Italia.  Con D.D.S N 218 del 3 Marzo 2016, il "Dipartimento regionale dell'Acqua e dei Rifiuti della Regione siciliana", ha autorizzato il progetto per l'ampliamento dell'attività di gestione dei rifiuti della piattaforma di trattamento e recupero di rifiuti pericolosi e non presso Contrada Cuturi (non molto distante da Truncafila e da San Biagio, sito dell'ex discarica comprensoriale) . L'autorizzazione integrata ambientale è stata rilasciata alla società A.Ci.F Srl con sede legale in Scicli: l'autorizzazione che ha val...