giovedì, aprile 22

Author: Giorgio Livigni

Covid, certificazione verde per spostarsi tra regioni

Covid, certificazione verde per spostarsi tra regioni

Il Mattino d'Italia
Tornano le zone gialle e arriva la "certificazione verde" per gli spostamenti tra le Regioni. E' quanto si legge in una bozza, ancora suscettibile di modifiche, del decreto legge Covid atteso in Cdm domani. Le misure, scaglionate a partire dal 26 aprile come anticipato la scorsa settimana dal governo, dovrebbero avere validità fino al 31 luglio. Fino a questa data infatti dovrebbe essere disposta la proroga dello stato d'emergenza Covid.  Arriva la "certificazione verde" per gli spostamenti tra Regioni di colore diverso. Lo prevede la bozza di decreto legge Covid. Il certificato potrà essere cartaceo o digitale e varrà sei mesi per i vaccinati e per chi sia guarito dal Covid: per chi abbia concluso un intero ciclo di vaccinazione sarà rilasciato dalla struttura sanitaria che ...
Turismo in Sicilia: al via See Sicily, su tre notti una gratis

Turismo in Sicilia: al via See Sicily, su tre notti una gratis

Cultura e Turismo in Sicilia
Una mano d'aiuto al turismo in Sicilia. Sta per partire il piano di promozione turistica della Regione Sicilia, See Sicily, che prevede un pacchetto di servizi per chi arriva nell'Isola, compresa una notte gratis ogni 3 di soggiorno. Lo ha confermato l'assessore al turismo della Regione Manlio Messina, alla vigilia della Borsa Internazionale del Turismo di Milano in calendario dal 9 al 14 maggio in versione completamente online. See Sicily, che prevede investimenti per circa 75 milioni di euro, punta a rilanciare il settore dopo un anno critico a causa dell'emergenza sanitaria. "Nonostante il picco positivo della scorsa estate Il bilancio è assolutamente negativo - ha detto l'assessore - abbiamo avuto perdite del 70-75% e anche del 90% in alcuni territori". Contando su un'estate "non p...
Mafia: guerra tra cosche a Catania, 14 ordinanze

Mafia: guerra tra cosche a Catania, 14 ordinanze

Notizie dalla Sicilia
Una violenta guerra di mafia a Catania ora bloccata. Carabinieri del comando provinciale di Catania hanno eseguito una misura cautelare in carcere emessa dal Gip nei confronti di 14 persone indagate, a vario titolo, di concorso in duplice omicidio, sei tentati omicidi e porto e detenzione illegale di armi da fuoco in luogo pubblico. A tutti la Dda contesta l'aggravante di avere agito per motivi abbietti ed avvalendosi delle condizioni previste dall'associazione di tipo mafioso, al fine di agevolare i clan di appartenenza.     Al centro dell'inchiesta la sparatoria dell'8 agosto 2020 quando affiliati e esponenti di vertice dei clan mafiosi dei 'Cursoti milanesi' e dei Cappello, su almeno 14 motoveicoli, si scontrati nelle strade del rione di Librino. Il bilancio dello...
Gela, avvocati accusano i Pm: “72 giorni per ascoltare bambino presunta vittima di reati sessuali”

Gela, avvocati accusano i Pm: “72 giorni per ascoltare bambino presunta vittima di reati sessuali”

Notizie dalla Sicilia
Ci sono voluti ben 72 giorni perché la Procura di Gela trovasse il tempo per ascoltare un bambino, presunta vittima di reati a sfondo sessuale. Questo è il tempo intercorso fra la presentazione della denuncia, trasmessa scrupolosamente il giorno successivo dal Commissariato competente, ed il giorno in cui è stato ascoltato il piccolo. E’ la denuncia che arriva dagli avvocati Giuseppe S. Messina  e Eleanna Parasiliti Molica. “Ancora oggi, malgrado le evidenze probatorie acquisite, anche con l’incidente probatorio del piccolo, sempre su esclusiva sollecitazione degli Avvocati della persona offesa, il fascicolo giace presso gli uffici della Procura di Gela, così come altri che riguardano lo stesso indagato, accusato di fatti gravissimi anche ai danni della moglie e di altre donn...
Covid in Sicilia, curva ancora alta e il giallo resta lontano

Covid in Sicilia, curva ancora alta e il giallo resta lontano

Notizie dalla Sicilia
Resta alta la curva dei contagi Covid in Sicilia e la speranza del ritorno in zona gialla e delle riaperture il 26 aprile sembra allontanarsi di fronte a numeri impietosi. Oggi sono 1.123 i nuovi positivi nell'isola su 14.416 tamponi processati, con una incidenza al 7,8%, quasi due punti in più della media nazionale. Ma il dato che balza subito agli occhi è che la Regione sale al secondo posto per numero di contagi giornalieri, subito dopo la Campania. Le vittime sono state 10 e portano il totale a 5.172. Il numero degli attuali positivi è di 26.322, con un incremento di 564 casi rispetto a ieri; i guariti sono 549. Cresce anche il numero dei ricoveri ospedalieri: sono 1.438, 39 in più rispetto a ieri, mentre è in calo quelle delle terapie intensive: 176, 11 in meno. La distribuzione t...
Stato-mafia, ex pm di Palermo Principato chiamata a testimoniare

Stato-mafia, ex pm di Palermo Principato chiamata a testimoniare

Province siciliane
L'ex procuratore aggiunto della Dda di Palermo Teresa Principato è stata chiamata a deporre nel processo d'Appello sulla presunta trattativa Stato-mafia, alle battute finali davanti ai giudici della corte d'Assise d'appello di Palermo. Dovrà chiarire il giallo dei telefoni e dei computer prima sequestrati e poi riconsegnati al boss Giovanni Napoli, un fedelissimo di Bernardo Provenzano. L'esame di Teresa Principato, chiesto dai difensori del generale Mario Mori, uno degli imputati, è stato sollecitato dopo l'acquisizione agli atti della sentenza di condanna di Napoli. È emerso che sui dispositivi fu svolta una perizia da un consulente nominato dalla Procura ma della relazione non c'è traccia. La Principato firmò la nota con cui venne disposta la restituzione dei cellulari. La cort...
Case a 1 euro, un libro racconta il fenomeno Sambuca di Sicilia

Case a 1 euro, un libro racconta il fenomeno Sambuca di Sicilia

Province siciliane
L'iniziativa di Sambuca di Sicilia, Case a 1 euro per rilanciare turismo ed economia, ha prodotto oltre centomila mail, arrivate da tutto il mondo, con richieste di acquisto. Un libro, curato da Fabrizio Ferreri, "Case a 1€ nei Borghi d'Italia" (Dario Flaccovio Editore), in libreria dal 22 aprile, racconta quanto accaduto in questi anni ed esamina l'iniziativa attraverso saggi di sociologi, analisti del settore turistico, giuristi e amministratori locali.     Il libro analizza le caratteristiche peculiari, i risultati prodotti e i principali motivi di successo di questa esperienza, raccontando al contempo la storia di una comunità e di un borgo storico che negli ultimi anni hanno ripensato la propria traiettoria evolutiva, mobilitando energie e visioni per lo sviluppo locale. Il libro ...
Slow Food Sicilia, cambio della guardia al vertice. Non c’è più Gugliotta

Slow Food Sicilia, cambio della guardia al vertice. Non c’è più Gugliotta

Province siciliane
Cambio della guardia al vertice di Slow Food Sicilia. E' stata eletta una nuova "squadra" che guiderà l'associazione nei prossimi anni e non vi è più al vertice Saro Gugliotta. Ne ha dato notizia lui stesso con un post su Facebook: "Oggi comincia un’altra vita, che farà tesoro degli ultimi vent’anni di impegno e dedizione verso i valori Slow Food, per affrontare, carico di tantissime meravigliose esperienze, tante altre nuove avventure di cui è piena la nostra esistenza - scrive Gugliotta -. Nel giorno dell’elezione della nuova squadra che gestirà Slow Food Sicilia per i prossimi quattro anni e a cui faccio tantissimi auguri per l’impegnativo, ma esaltante compito che li aspetta, lascio in modo definitivo qualsiasi incarico a livello regionale". Ti potrebbe interessare anche Slow F...
Truffa del bancomat: doveva ricevere 350 euro ne ha pagati 850

Truffa del bancomat: doveva ricevere 350 euro ne ha pagati 850

Province siciliane
Ancora una vittima della "truffa del bancomat". Questa volta a farne le spese è stato un cinquantenne di Palermo che dopo aver messo un annuncio per la vendita di un casco da moto sul portale "Subito.it" è stato contattato da un uomo che si è detto interessato all'acquisto.     Quando l'affare sembrava andato in porto e il palermitano ha chiesto il bonifico del prezzo pattuito, 350 euro, il sedicente acquirente ha però risposto che il pagamento sarebbe avvenuto tramite un fantomatico "vaglia veloce" da riscuotere attraverso uno sportello bancomat ATM di Poste Italiane. Ma una volta inserita la sua carta allo sportello bancomat e digitato il codice che gli era stato fornito, il palermitano invece di ricevere i 350 euro ha effettuato un versamento di 850 euro sotto forma d...
Vaccini: in Sicilia già somministrate oltre un milione di dosi

Vaccini: in Sicilia già somministrate oltre un milione di dosi

Province siciliane
Dall'inizio della campagna vaccinale, nell'Isola, sono già state somministrate 1.074.283 dosi di vaccini. Sono stati 9.812 i vaccini AstraZeneca somministrati ieri (venerdì 16 aprile) ai cittadini siciliani: più del quadruplo di quanto avveniva normalmente. Cresciuto anche il totale giornaliero delle iniezioni con gli attuali 3 sieri a disposizione: 28.949 (rispetto a una media di circa ventimila dei giorni scorsi). Leggi anche Riaperture e zona gialla da 26 aprile: ecco come funzioneràAstraZeneca non fa paura, buon afflusso per l’Open Day a PalermoAstraZeneca, lotti sospetti saranno analizzati in Olanda e all’Iss Il risultato è frutto dell’Open weekend, voluto dal governo Musumeci per accelerare la campagna di vaccinazione contro il Covid coinvolgendo, in questo fine settimana,...
Vaccini, Omceo Roma: “Tutti sicuri, ma necessaria anamnesi”

Vaccini, Omceo Roma: “Tutti sicuri, ma necessaria anamnesi”

Sanità e Salute
"Non bisogna prendere nulla 'sotto gamba' ed è necessario monitorare con attenzione gli eventi avversi. Ma i vaccini sono tutti sicuri". Così il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, interpellato sul tema dall'agenzia Dire. "Fondamentale è il ruolo del medico, che prima di somministrare un vaccino, così come un farmaco, deve fare un'ottima anamnesi- ha proseguito Magi- deve capire se il paziente ha o meno delle controindicazioni e, se ha dei dubbi, deve richiedere delle analisi in modo da poter indagare se quella persona può essere vaccinata e con quale vaccino". Deve dunque essere il medico, rispetto alle caratteristiche del paziente, a decidere "se inoculare o meno il vaccino, se quel vaccino è indicato o meno per lui- ha aggiunto Magi- e se quel vaccino va cambiat...
Vaccini in Sicilia, oggi oltre 7.000 persone hanno ricevuto AstraZeneca

Vaccini in Sicilia, oggi oltre 7.000 persone hanno ricevuto AstraZeneca

Notizie dalla Sicilia
Sono già 7.713 (più del triplo di ieri) le somministrazioni di vaccino Astrazeneca avvenute oggi in Sicilia. Il dato, aggiornato alle 17.30, è in continua evoluzione ed è frutto dell’Open weekend, l’iniziativa voluta dal governo Musumeci per accelerare la campagna di vaccinazione contro il Covid coinvolgendo, in questo fine settimana, i cittadini dai 60 ai 79 anni, anche senza prenotazione. Un dato destinato ad aumentare visto che molti Centri saranno operativi fino alle 22. In aumento anche il numero complessivo delle somministrazioni di tutte le tipologie di vaccini: alle 17.30 risultano 23.891 dosi totali iniettate (giovedì alla chiusura erano state 21.791).  «Sono contento che i siciliani - commenta il presidente della Regione - abbiano compreso l’importanza della vaccina...