Covid, a Palermo in arrivo 907 nuovi medici (anche stranieri)

in 1 Comment
Notizie Sicilia https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2020/11/dentist-4373290_640.jpg https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2020/11/dentist-4373290_640-150x150.jpg il Mattino di Sicilia - Giornale della Sicilia 1 https://www.ilmattinodisicilia.it/covid-a-palermo-in-arrivo-907-nuovi-medici-anche-stranieri/#comments
172
Condividi

Sono 907 i medici che hanno chiesto di poter lavorare a Palermo rispondendo all’avviso pubblico della Regione nei giorni scorsi per supportare il sistema sanitario contro il Covd-19.
Si tratta di giovani appena laureati, specializzandi, professionisti in pensione e anche medici stranieri.

Per accelerare la loro immissione in servizio, la VI Commissione dell’ARS ha proposto che siano contrattualizzati dalla Protezione Civile Regionale con procedure d’urgenza. L’Assessore Razza si è detto favorevole, rinviando ad una verifica tecnica la possibilità di questi contratti veloci.

Marianna Caronia, che ha proposto il ricorso alla Protezione Civile, afferma che “il fattore tempo nel contrasto al Covid-19 è essenziale, così come è essenziale dare il massimo di sostegno e sollievo ai medici del sistema sanitario pubblico che da mesi sono sottoposti ad una situazione di sovraccarico e stress senza precedenti, che in questi giorni si sta ulteriormente aggravando.
Ricorrere a procedure d’urgenza per i contratti di nuovi medici sarà un modo per dare respiro a tutto il sistema sanitario. Palermo e i suoi ospedali ne hanno assoluto bisogno adesso.”

Leggi anche:  Università: da Tar ok a specializzazione a chi ancora corsista. Annullato bando e Regolamento accesso
https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2020/11/dentist-4373290_640.jpg

One thought on “Covid, a Palermo in arrivo 907 nuovi medici (anche stranieri)”

1 Pingbacks

  1. […] veloci e certe è sicuramente la cosa più opportuna da fare. Ieri  abbiamo dato la notizia della possibile assunzione di oltre 900 medici (alcuni stranieri) oggi vorremmo dare l’altra notizia: quei medici sono stati assunti e da […]

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *