Finanziaria, Cracolici: “Manovra più inutile della storia siciliana”

Condividi

“Alla fine la montagna ha partorito il topolino. Approvata la finanziaria regionale più inutile della storia siciliana”. Lo dice Antonello Cracolici, parlamentare regionale del PD.

“Musumeci un anno fa annunciava che con il 2019 sarebbe stata chiara la sua strategia di rilancio della Regione. Il risultato è il nulla. Anzi – continua Cracolici – per la prima volta intere categorie sociali avranno meno risorse dell’anno prima. Alcuni, come gli operai dei consorzi di bonifica, della meccanizzazione dell’ Esa e dei vivai Paulsen, hanno rischiato di non essere nemmeno avviati al lavoro, per zero coperture nel bilancio. Solo grazie al PD sono stati spostati 20 milioni di euro, dai 30 milioni disponibili per nuove iniziative legislative (fondi globali)”.

“Insomma – conclude Cracolici – hanno provocato il disastro con la creazione di un buco di oltre 2,1 miliardi di euro, che una gestione più accorta avrebbe potuto evitare e che adesso rimette nelle mani del governo nazionale la soluzione dei problemi finanziari della Sicilia. Che Dio ci aiuti!”.

Leggi anche:  Desertificazione, allarme rosso in Sicilia: all’Ars una consulta per combatterla
https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2018/03/cracolici-3-e1520267884178.jpg

0 thoughts on “Finanziaria, Cracolici: “Manovra più inutile della storia siciliana””

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *