Si è insediato il comitato tecnico-scientifico che individuerà le linee guida utili alla stesura del Piano territoriale regionale, strumento per la programmazione delle risorse e la pianificazione urbanistica delle Città metropolitane, dei Consorzi dei Comuni e dei singoli Comuni. I criteri generali del Piano, che sarà disponibile entro l’anno e che è composto da una parte strutturale e da una strategica, sono fissati dal Dipartimento regionale dell’Urbanistica.

L’obiettivo é quello di una perfetta sinergia del Ptr con la pianificazione strategica di sviluppo socio-economico della Regione, con il documento di programmazione economico-finanziaria e con il Piano territoriale paesaggistico regionale. Il Ptr, che farà una sintesi delle prescrizioni di tutela, conservazione e valorizzazione del paesaggio e dell’ambiente, integrando il Piano paesaggistico, quello di assetto idrogeologico e dei Trasporti, riguarderà gli elementi costitutivi del territorio, con particolare riferimento alle caratteristiche naturali, culturali, paesaggistico-ambientali, geologiche, rurali, antropiche e storico-archeologiche. Inoltre, lo strumento di pianificazione fisserà i carichi insediativi ammissibili nei centri urbani, permetterà di individuare i principali poli di sviluppo turistico, industriale e commerciale, oltre alla zone di preservazione e salvaguardia ambientale, e gli indirizzi generali per il riassetto del territorio ai fini della prevenzione dei rischi geologici, idrogeologici e sismici.

Leggi anche:  Sicilia, Cracolici: "Governo Musumeci presenta un bilancio tecnicamente falso"

Il comitato tecnico, di cui fanno parte Grazia Adorni, Maurizio Carta, Paolo La Greca, Francesco Martinico, Donato Messina, Salvatore Sacco, Annamaria Stellino, Giuseppe Vitale – e che si riunisce presso l’assessorato Territorio e Ambiente guidato da Toto Cordaro, si confronterà con le autorità competenti, con gli enti locali e con le associazioni di settore.

“Il governo intende avvalersi nel più breve tempo possibile, e per la prima volta – commenta il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci di uno strumento indispensabile, in grado di assicurare la massima coerenza tra i valori ambientali, gli aspetti paesaggistici di tutte le pianificazioni di settore, al fine di raggiungere una sintonia tra i vari strumenti urbanistici che presiedono uno sviluppo ordinato del territorio”.

https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2019/02/Piano-territoriale-regionale.jpghttps://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2019/02/Piano-territoriale-regionale-150x150.jpgredazionePolitica & retroscenaAnnamaria Stellino,Donato Messina,Francesco Martinico,Giuseppe Vitale,Grazia Adorni,Maurizio Carta,nello musumeci,Paolo La Greca,Piano territoriale regionale,Salvatore Sacco,Totò Cordaro
Si è insediato il comitato tecnico-scientifico che individuerà le linee guida utili alla stesura del Piano territoriale regionale, strumento per la programmazione delle risorse e la pianificazione urbanistica delle Città metropolitane, dei Consorzi dei Comuni e dei singoli Comuni. I criteri generali del Piano, che sarà disponibile...