domenica, aprile 18

Tag: Bernadette Grasso

Sabrina Figuccia: “Orlando sia rimosso dalla carica di sindaco”

Sabrina Figuccia: “Orlando sia rimosso dalla carica di sindaco”

Politica & retroscena
"Il presidente della Regione Nello Musumeci e l’assessore agli Enti Locali Bernadette Grasso devono rimuovere immediatamente Leoluca Orlando dalla carica di sindaco di Palermo: è stato lo stesso primo cittadino ad ammettere la sua colpa, quella di non aver quasi mai risposto entro 30 giorni alle interrogazioni presentate dai consiglieri comunali”. Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc di Palermo, che prosegue: “In una nota inviata a tutti i suoi assessori, Orlando ha messo nero su bianco che la sua amministrazione non risponde quasi mai entro 30 giorni alle interrogazioni dei consiglieri comunali, un obbligo imposto dall’art. 27 della legge regionale n. 27 del 26 agosto 1992. Questo, quindi, comporta l’immediata rimozione dalla carica di sindaco, come previsto dall’ar...
Scuole e strade, in arrivo 250 milioni di euro alle ex Province

Scuole e strade, in arrivo 250 milioni di euro alle ex Province

Province siciliane, Notizie
Un tesoretto da 250 milioni di euro per mettere in sicurezza strade e scuole disastrate, ancora gestite dalle ex Province ma ormai a corto di di risorse a seguito della riforma Delrio che le aveva depotenziate in vista dell’abolizione poi saltata con il referendum di due anni fa. La lieta novella è stata comunicata dalla Regione ai sindaci delle Città metropolitane e ai commissari dei liberi Consorzi comunali di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa e Trapani. Nella missiva congiunta firmata dall’assessore alle Autonomie locali Bernadette Grasso, e dall’assessore all’Economia Gaetano Armao, si legge che grazie all’accordo sottoscritto con il governo nazionale nel dicembre 2018 saranno messi a disposizione delle ex Province fino a 250 milioni di euro necessari per gli interventi e per...
Sicilia, in arrivo 100 milioni per le ex Province

Sicilia, in arrivo 100 milioni per le ex Province

Province siciliane, Politica & retroscena
In arrivo cento milioni di euro per le ex Province siciliane. La Conferenza Regione-Autonomie locali - riunitasi con la presidenza dell’assessore alle Autonomie locali Bernardette Grasso, su delega del governatore Nello Musumeci - ha infatti dato parere positivo alla ripartizione delle somme per il 2019 tra gli enti di area vasta dell’Isola. Le risorse per le ex Province, che rientrano nell’Accordo integrativo firmato nel maggio scorso tra Regione e Stato, saranno subito ripartite: per una quota pari all’80 per cento destinate alla ‘spesa corrente’, mentre il restante 20 per cento verrà suddiviso all’atto della definizione dei consuntivi. «Questa boccata di ossigeno per le ex Province - evidenzia il presidente della Regione - non risolve, come tutti sappiamo, il problema legato alla...

Ex Province, arrivano 101 milioni: serviranno per scuole, strade e stipendi

Politica & retroscena
Una boccata d’ossigeno per le ex Province.Via libera al riparto dei fondi del bilancio regionale per l’anno 2019: poco più di 101 milioni per i Liberi consorzi e le Città metropolitane stanziati, con decreto, dagli assessori regionali all’Economia, Gaetano Armao, e alle Autonomie locali, Bernadette Grasso. Fondi che gli enti potranno utilizzare per le spese di funzionamento. In particolare, 53,7 milioni sono destinati alle Città metropolitane di Palermo, Catania e Messina, mentre 47,3 milioni ai Liberi consorzi comunali di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa, Siracusa e Trapani. Stanziato, poi, un altro milione per la progettazione delle opere pubbliche: poco più di 531 mila euro per le Città metropolitane e oltre 468 mila euro per i Liberi Consorzi.  La...
Musumeci lancia appello al governo Conte per salvare le ex Province

Musumeci lancia appello al governo Conte per salvare le ex Province

Politica & retroscena
Parte dalla Sala Alessi di Palazzo d'Orleans l’appello delle istituzioni siciliane al governo Conte affinché le ex Province non muoiano. E’ il risultato dell’incontro che il presidente della Regione Nello Musumeci ha voluto con i parlamentari nazionali eletti in Sicilia, per giungere subito all'emanazione di un decreto legge sugli enti locali che elimini il meccanismo del prelievo forzoso che ha portato al collasso le ex Province dell'Isola. Una mission alla quale deputati e senatori - di maggioranza e opposizione presenti al vertice - hanno assicurato pieno sostegno. Sarà l’assessore dell'Economia, Gaetano Armao, che con Roma è impegnato da tempo in una interlocuzione su questi temi, a farsi portavoce della richiesta che il governatore condenserà in un una nota ufficiale. Dal mi...
Grasso: “Previsto ddl autonomo che autorizza Unione dei Comuni”

Grasso: “Previsto ddl autonomo che autorizza Unione dei Comuni”

Politica & retroscena
"Non capisco certe  esternazioni polemiche. Dal Governo non esiste nessun veto sia all’istituzione di nuove Unioni tra Comuni che al Fondo delle Autonomie locali. Anzi, aveva presentato un pacchetto normativo, valutato negativamente in I Commissione. In seguito, ciò che è arrivato in Commissione Bilancio era una norma decontestualizzata dalle altre contenute nel ddl 'Pubblica Amministrazione’. Considerata l’importanza della tematica, si è dunque deciso di lavorare a un ddl autonomo che disciplina in modo più organico la materia. Nella fattispecie, che tratti funzioni e premialità per quei Comuni – nella maggior parte dei casi sprovvisti di figure apicali – che decidano di unirsi in forma associata. Tra l’altro le norme sono state condivise con Anci Sicilia, con cui c’è una costante interl...
Tributi locali, M5S: “Enti gestori del servizio idrico paghino Tosap”

Tributi locali, M5S: “Enti gestori del servizio idrico paghino Tosap”

Politica & retroscena
“I comuni siciliani sono in perenne difficoltà di bilancio per garantire i servizi ai cittadini? Esiste un tesoretto che non hanno mai utilizzato, facciano pagare la Tosap, ovvero la tassa sull'occupazione del suolo pubblico agli enti gestori del servizio idrico anziché vessare sempre e solo i cittadini. Il governo Musumeci verifichi se e quali Enti locali possono esigere la TOSAP dagli enti gestori del servizio idrico. Grazie al M5S a Campofranco nel Nisseno, c’è una sentenza che ha condannato Caltaqua a pagare, si tratta di un fatto replicabile in tutta la regione”. A dichiararlo sono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle Nuccio Di Paola e Giancarlo Cancelleri che hanno depositato un’interrogazione rivolta all'assessore regionale alle autonomie locali Bernadette Grasso per cap...

Regione siciliana: avviate procedure per stabilizzare precari storici

Notizie
I 587 precari ‘storici’ in servizio da anni nell’amministrazione regionale verranno stabilizzati entro il 2019. E' questo uno degli aspetti più importanti tra quelli che emergono dal Piano triennale dei fabbisogni di personale 2018-2020, approvato dalla governo Musumeci su proposta dell'assessore alla Funzione pubblica Bernardette Grasso. Nel documento sono state sintetizzate le principali informazioni sui fabbisogni di personale forniti dai dipartimenti regionali, sia in termini quantitativi sia in termini di competenze. Dall’analisi dei dati emerge che la Regione, come tutte le altre Pubbliche amministrazioni del Paese, nei prossimi cinque anni subirà un notevole turn-over fisiologico del personale, a causa del prepensionamento e dell'elevata età anagrafica media e di servizio dei d...
Città Metropolitane e Liberi Consorzi, Grasso: “Abbandonati dallo Stato”

Città Metropolitane e Liberi Consorzi, Grasso: “Abbandonati dallo Stato”

Politica & retroscena
Nessuna risposta alle istanze recapitate al Governo nazionale tramite la missiva che l'Assessore alle autonomie locali e della Funzione Pubblica, Bernardette Grasso, ha inviato al Ministro dell'Interno, Matteo Salvini.  "Stiamo assistendo a un assordante silenzio da parte del Governo Centrale. La mia lettera inviata al Ministro Salvini, con la quale il Governo Regionale chiede a quello Nazionale e al Parlamento lo sforzo di farsi carico, nella finanziaria, dei bisogni dei territori e di restituire alle Città Metropolitane e alle Province la possibilità di assolvere i compiti istituzionali loro assegnati, non ha sortito nessun effetto. Ribadisco che è necessario un intervento che, dal punto di vista finanziario, agisca sul prelievo forzoso, che ha comportato un danno per gli Enti locali...
Centro per l’impiego di Termini Imerese, dopo 10 anni arriva il telefono

Centro per l’impiego di Termini Imerese, dopo 10 anni arriva il telefono

Notizie
Una vicenda incredibile tipica della Sicilia. Con un lieto fine però. Grazie al deputato del Movimento 5 Stelle Luigi Sunseri infatti al Centro per l'impiego di Termini Imerese, Comune del Palermitano, è arrivato il telefono. Da un decennio infatti l’ufficio territoriale per l’impiego di Termini Imerese era sprovvisto di telefoni fissi e i dipendenti erano costretti a usare il proprio cellulare.  "Sembra una grande vittoria - commenta il deputato regionale del Movimento 5 Stelle che ha compiuto un sopralluogo delle componenti della Commissione Lavoro al Senato il 19 ottobre scorso ai Centri per l'Impiego di Palermo e Termini Imerese - ma in realtà testimonia lo stato di abbandono cui sono stati costretti a lavorare i dipendenti di questi uffici e la ricaduta per chi...
Grasso: “Governo nazionale fermi prelievo forzoso sulla Sicilia”

Grasso: “Governo nazionale fermi prelievo forzoso sulla Sicilia”

Notizie, Politica & retroscena
Le difficoltà economiche con le quali la Regione Siciliana deve combattere quotidianamente non consentono alle Province e alle Città Metropolitane il normale esercizio delle loro funzioni basilari, determinando una situazione di predissesto, che purtroppo, senza un adeguato sostegno obbligherà a dichiararne il dissesto. Tali Istituzioni non sono in grado di approvare i bilanci per l’impossibilità di assicurarne il pareggio finanziario. Tra le cause principali della grave situazione finanziaria si registrano: la drastica riduzione o, in alcuni casi, l’azzeramento dei trasferimenti statali; il prelievo forzoso operato dallo Stato attraverso il contributo di finanza pubblica e, in particolare, nell’incremento annuale per il periodo 2015-2017 previsto dai commi 418 e 419 dell’art. 1 della ...

Comuni siciliani, Governo sblocca fondi per 500 milioni di euro

Notizie, Politica & retroscena
La conferenza Regione-Autonomie locali riunitasi con la presidenza dell’assessore alle Autonomie locali Bernardette Grasso, su delega del presidente della Regione Nello Musumeci, ha dato parere positivo alla ripartizione delle somme tra gli enti locali dell’Isola: in arriva 500 milioni per i Comuni siciliani.  In particolare, quasi 294 milioni di euro andranno ai Comuni come trasferimenti di ‘parte corrente’ e secondo criteri innovativi e semplificati introdotti, su proposta del governo, nella Legge di stabilità regionale approvata ad aprile. Rispetto ai precedenti nove criteri, alcuni anche molto complessi, infatti, da quest’anno il calcolo si è basato su soli due dati facilmente reperibili: popolazioni e spesa storica riferita al 2016. "In questo modo - spiega il presidente Musumeci - ...