Tag: cinque stelle

Storie & reportage

Caso Trapani, il coinvolgimento dei Cinque Stelle. Spunta anche il nome di….

Per bloccare a nomina di un consulente tecnico sgradito all’armatore Ettore Morace, il funzionario regionale Giuseppe Montalto, arrestato oggi, insieme con l’armatore, per corruzione, si era rivolto anche a un deputato M5S all’Ars. Che aveva assicurato di aiutarlo a fermare la nomina di Giuseppe Prestigiacomo. "Montalto - scrive il gip nella misura cautelare - dopo aver appurato la fondatezza dell’informazione contattava il deputato dell’Ars e portavoce del partito politico Movimento 5 stelle Sergio Tancredi a cui chiedeva notizie sulla nomina del consulente". "Tancredi riferiva a Montalto di non saperne nulla e gli garantiva che si sarebbe attivato con i suoi deputati in commissione per evitare la nomina", scrive il gip. Montalto era molto preoccupato e ci teneva particolarmente a b...
L’audio su Addiopizzo, Cottone si difende: “Qualcuno ha deciso di strumentalizzarmi”
News Sicilia

L’audio su Addiopizzo, Cottone si difende: “Qualcuno ha deciso di strumentalizzarmi”

Sceglie Facebook Andrea Cottone, il giornalista, dipendente in Parlamento del movimento Cinque Stelle, protagonista suo malgrado di un video (diciamo) e di un audio palesemente estorto e pubblicato con l'obiettivo di colpire il candidato Cinque Stelle a sindaco di Palermo Ugo Forello. Un audio in cui si parla di Addiopizzo e della gestione del comitato antiracket poi trasformato in associazione. "Qualcuno - scrive Cottone - purtroppo, ha deciso di strumentalizzarmi".  E racconta la sua versione dei fatti: "Sta circolando un audio registrato nell'ambito di una riunione riservata avvenuta circa un anno fa all'interno della Camera dei Deputati, tra il sottoscritto, al quale era stato richiesto da alcuni deputati di raccogliere informazioni - come normalmente avviene nell'esercizio delle funzi...
Palermo, Movimento 5 Stelle: audio rubato su Forello finisce in inchiesta su firme false
Notizie dalla Sicilia, Politica & retroscena

Palermo, Movimento 5 Stelle: audio rubato su Forello finisce in inchiesta su firme false

E' finito agli atti dell'inchiesta sulle firme false a sostegno della lista grillina alle comunali di Palermo del 2012 l'audio "rubato" di una conversazione tra un membro dello staff della comunicazione dei Cinque Stelle alla Camera e alcuni deputati palermitani coinvolti nell'inchiesta e ora fuori dal movimento. Nella conversazione, registrata di nascosto in un ufficio della Camera a luglio scorso, Andrea Cottone, componente dello staff della comunicazione M5s, Loredana Lupo, Chiara Di Benedetto, Riccardo Nuti e Giulia Di Vita parlano per 30 minuti della gestione, a loro dire poco trasparente, dei fondi assegnati ad Addiopizzo, associazione antiracket da cui Cottone era uscito in polemica e di cui è stato fondatore Ugo Forello, attuale candidato a sindaco di Palermo per il movimento, che...
Palermo, Parco Uditore in Fondo pensioni e si scatena la polemica
Province siciliane

Palermo, Parco Uditore in Fondo pensioni e si scatena la polemica

“Crocetta spieghi come verrà gestito in futuro il Parco Uditore dal momento che è uno dei beni pubblici fatti transitare nel fondo immobiliare all’interno del Fondo pensioni. Siamo preoccupati anche perché si tratta di uno dei pochi polmoni urbani di Palermo, che fra l'altro viene valutato 29 mln 792 mila 400 euro”. E', questa, solo l'ultima delle richieste polemiche avanzate in giornata al presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta. A firmarla il deputato regionale del M5S e il candidato sindaco dei Cinquestelle a Palermo, Giancarlo Cancelleri e il candidato sindaco alle amministrative del capoluogo siciliano Ugo Forello riferendosi alla costituzione del fondo immobiliare all'interno del fondo pensioni dei dipendenti regionali, previsto dall’articolo13 della finanziaria. “La d...
Palermo, firme false 5 Stelle: chiesti 14 rinvii a giudizio
Province siciliane

Palermo, firme false 5 Stelle: chiesti 14 rinvii a giudizio

Quattordici indagati, compresi tre deputati nazionali, due regionali e un cancelliere del tribunale: la procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio per le persone coinvolte nell'indagine sulle firme false depositate dal Movimento Cinque Stelle a sostegno delle liste per le amministrative del 2012 nel capoluogo siciliano. I reati contestati, a vario titolo, dal procuratore aggiunto Dino Petralia e dal sostituto Claudia Ferrari sono il falso e la violazione di una legge regionale del 1960 che recepisce il Testo unico nazionale in materia elettorale. Tra gli indagati il deputato nazionale Riccardo Nuti, che nel 2012 era candidato sindaco, e le parlamentari Giulia Di Vita e Claudia Mannino. Secondo la procura, Nuti e un gruppo ristretto di attivisti come Di Vita, Ma...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Di Maio apre la corsa dei Cinque Stelle per la conquista della Sicilia

Il vice presidente della Camera Luigi Di Maio ha aperto a Palermo la prima giornata dell'Iday, l'iniziativa lanciata dal Movimento 5 stelle in 150 piazze siciliane per raccogliere le proposte dei cittadini che faranno parte del programma dei grillini per le elezioni regionali d'autunno. In piazza presenti circa 200 persone. Pochine. Di Maio ha parlato da un palchetto, dopo avere fatto un giro nel mercato storico del Capo, accompagnato dal deputato regionale Giancarlo Cancelleri e dal candidato sindaco a Palermo, Ugo Forello. Prima di lui, sul palchetto, si sono alternati alcuni dei deputati regionali del M5S. L'Iday si concluderà il 12 marzo, prima ci saranno altri quattro appuntamenti sempre nelle piazze siciliane nei weekend. Il Pm Nino Di Matteo candidato dei 5 stelle alle prossime regi...
News Sicilia, Notizie

I Cinque Stelle hanno presentato le loro idee sull'agricoltura in Sicilia

Si è tenuto questa mattina il seminario “Crisi agricola e vie d'uscita”, organizzato dal Movimento 5 Stelle Sicilia a Palazzo dei Normanni, presso la sala Piersanti Mattarella. Sul tema di un’agricoltura sostenibile e nuove linee guida per il comparto in Sicilia, sono intervenuti l’organizzatrice Valentina Palmeri e gli altri deputati 5Stelle Giancarlo Cancelleri e Angela Foti; oltre che il dirigente generale del dipartimento regionale dello Sviluppo rurale e territoriale, Dario Cartabellotta; il fondatore del Laboratorio di Permacultura Mediterranea Ignazio Schettini e il professore Guido Bissanti, esperto e saggista su sviluppo sostenibile e agricoltura umanistica. L'evento è il secondo appuntamento sul tema della biodiversità dopo quello dello  scorso 3  ottobre,  quando  è  stata  pres...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Firme false a Palermo, Cinque Stelle tra indagini e sospensioni

Continua il caos nel Movimento Cinque Stelle di Palermo dopo lo scoppio dello scandalo per le firme false. Il collegio dei probiviri ha sospeso dal M5S, in via cautelare, tre deputati e una attivista: Claudia Mannino, Giulia Di Vita, Riccardo Nuti e Samantha Busalacchi. Si conclude così la giornata di passione dei Cinquestelle coinvolti nell'inchiesta della procura di Palermo sulle presunte firme false. Il loro comportamento è stato giudicato "lesivo" dai probiviri perché i Pentastellati non hanno raccolto l'appello del garante del MoVimento 5 Stelle che aveva chiesto un'autosospensione. In particolare per quanto riguarda Nuti, Mannino e Busalacchi sono stati giudicati "comportamenti non conformi ai principi del MoVimento" l'avvalersi della facoltà di non rispondere di fronte ai PM e il r...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Firme false a Palermo del Movimento Cinque Stelle, indagati in otto

 Otto parlamentari e attivisti del Movimento 5 Stelle sono indagati con l'accusa di violazione del testo unico 570 del 1960, per la vicenda delle firme false a sostegno della lista presentata nel 2012 alle elezioni comunali di Palermo. Saranno interrogati dalla settimana prossima, dal pool coordinato dal procuratore aggiunto Bernardo Petralia e dal pm Claudia Ferrari, che si avvalgono delle indagini svolte dalla Digos. E' stato l'incrocio delle dichiarazioni dei tre testimoni poi divenuti indagati - la deputata regionale Claudia La Rocca, che ha ampiamente collaborato, e due attivisti, che hanno fatto una serie di ammissioni - con quelle del superteste Vincenzo Pintagro e con il disconoscimento delle firme da parte di coloro che avevano appoggiato la lista, a indurre la Procura a sentire l...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Palermo, le firme false dei Cinque Stelle, La Rocca vuota il sacco

 La vicenda delle firme false M5S depositate a Palermo per la presentazione della lista alle Amministrative 2012 è arrivata ad un punto di svolta. Una delle attiviste coinvolte nel caso, Claudia La Rocca, oggi deputata all’Assemblea Regionale Siciliana, avrebbe confessato le irregolarità e inguaiato altre persone sospettate di aver partecipato alla copia delle sottoscrizioni. Come racconta Riccardo Arena sulla Stampa, La Rocca avrebbe fatto i nomi della deputata Claudia Mannino e della aspirante candidata a sindaco Samantha Busalacchi: Claudia La Rocca, 35 anni, non ha atteso la convocazione dei magistrati: c’è andata lei spontaneamente. Con un avvocato al seguito, pronto ad entrare in scena non appena la sua posizione si fosse complicata. Come in effetti è avvenuto: quando la giovane...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Cancelleri sarà il candidato dei Cinque Stelle alla presidenza della Regione Siciliana nel 2017?

 Sarà Giancarlo Cancelleri il candidato del Movimento Cinque Stelle alla presidenza della Regione Siciliana nel 2017? E' quello che si chiedono tutto dopo la festa nazionale dei grillini a Palermo che visto Cancelleri tra i principali protagonisti. Non è un caso che il suo intervento è stato l'ultimo prima di quello di Beppe Grillo. "C'è una Sicilia da far volare, da riprendere in mano - ha detto dal palco -. La storia ci sta mettendo davanti una sfida importante non possiamo che accettarla. La vittoria  non sarà il cambiamento ma la possibilità di mettere in atto quel cambiamento". Si dice "fiducioso" nel successo finale "ma quando andremo al governo della Regione - continua -, non faremo nulla da soli. Con noi ci saranno cinque milioni di siciliani a rivoltare questa terr...