Tre proposte per la Sicilia dell’Unione dei Siciliani

Tre proposte per la Sicilia dell’Unione dei Siciliani
11 dicembre 2018

L’Unione dei Siciliani – Sicilia Nazione, con Rino Piscitello come Coordinatore e Gaetano Armao come presidente onorario, lancia tre proposte per la Sicilia.

“La Sicilia ha bisogno di un forte movimento sicilianista – scrivono in una nota – che, al di là delle divisioni partitiche ed elettoralistiche, metta al centro del dibattito politico lo sviluppo dell’isola e l’attuazione integrale della Statuto. L’Unione dei Siciliani – Sicilia Nazione si impegna a svolgere questo ruolo chiedendo a tutti i siciliani di rivendicare con orgoglio la propria identità e la propria storia”.

Tre sono le proposte che nel primo semestre del prossimo anno vedranno impegnati tutti i nostri sostenitori: una campagna per sostenere e rilanciare le produzioni siciliane e con esse l’economia e l’occupazione; una campagna a sostegno di un referendum consultivo per Inserire nello Statuto il riconoscimento degli svantaggi derivanti dalla condizione di insularità e una campagna per chiedere all’Unione Europea una fiscalità di sviluppo che tenga conto delle gravi disparità economiche, sociali e infrastrutturali determinate negli anni”.

“L’Unione dei Siciliani – Sicilia Nazione riconosce che per la prima volta da tanti anni, il governo regionale e l’assessore all’Economia con coraggio e determinazione hanno aperto una trattativa con il governo nazionale per rivendicare i diritti della Sicilia e l’attuazione dello Statuto.
Anche per questo siamo orgogliosi che il Vicepresidente della Regione e assessore all’Economia Gaetano Armao, noto per le sue posizioni sicilianiste e da sempre nostro principale punto di riferimento, abbia confermato la vicinanza al nostro movimento accettando di assumerne la Presidenza onoraria”.

L’Unione dei Siciliani – Sicilia Nazione conferma inoltre Rino Piscitello come proprio Coordinatore Nazionale e lo invita a organizzare per gennaio prossimo l’Assemblea degli aderenti e dei simpatizzanti per definire il programma e le iniziative del movimento per il 2019″.



Leggi anche

Commenti

Succede