Covid: Palermo in zona rossa fino al 14 aprile

in
Notizie dalla Sicilia https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2020/12/tram-palermo-1024x768.jpg https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2020/12/tram-palermo-1024x768.jpg il Mattino di Sicilia -  Notizie dalla Sicilia 0 https://www.ilmattinodisicilia.it/covid-palermo-in-zona-rossa-fino-al-14-aprile/#respond
373

Dalla mezzanotte di oggi e fino al prossimo 14 aprile Palermo diventa zona rossa. Il presidente della Regione Nello Musumeci ha firmato l’ordinanza. Prevista la Dad dalla seconda media in poi, a meno che il sindaco Leoluca Orlando non decida un’ulteriore stretta. Parrucchieri e barbieri saranno chiusi così come i negozi “non essenziali”, dall’abbigliamento alle calzature. “Le superiori misure sono state adottate a seguito della richiesta del sindaco di Palermo di disporre provvedimenti maggiormente restrittivi rispetto all’attuale “zona arancione” e dopo la relazione in tal senso del Commissario ad acta per l’emergenza Covid dell’area metropolitana di Palermo” si legge nel comunicato della Regione.

palermo zona rossa

Ecco cosa cambia:  

Spostamenti ridotti

In teoria si dovrebbe uscire di casa soo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute. Le passeggiata, a piedi o con qualsiasi altro mezzo, sono vietate: un divieto che però può essere aggirato certificando di essere usciti per ragioni di necessità: la spesa, ma anche gli acquisti nei negozi che restano aperti, dalle librerie all’abbigliamento per bambini, dai giocattoli alle profumerie. Sì alle seconde case ma solo se di proprietà o affittate prima del 14 gennaio.    

Niente visite a parenti e amici

Diversamente da quanto previsto per le feste di Pasqua, sono vietate anche le visite a parenti e amici che nei giorni rossi sono state consentite anche se con limitazioni (massimo in due, con deroghe per  minori sotto i quattordici anni e disabili). 

Scuola

Scuole aperte solo fino alla prima media. Per il resto Dad. Restano in presenza le lezioni per gli studenti disabili. Lezioni a distanza anche all’Università.

Parrucchieri chiusi 

Sospese tutte le attività commerciali al dettaglio, tranne quelle definite di prima necessità: lavanderie, edicole, tabaccai, farmacie e parafarmacie, supermercati. E altri come librerie, abbigliamento per bambini, profumerie e intimo. Chiusi invece barbieri e parrucchieri e centri estetici.

Solo asporto

Bar e ristoranti restano chiusi al pubblico e aperti solo per l’asporto fino alle 18.   Resta consentita la consegna a domicilio fino alle 22.

Attività sportiva

Consentita da soli e nei pressi della propria abitazione. In zona rossa le attività di gruppo all’aperto organizzate ormai da tantissime palestre, sono vietate.   

https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2020/12/tram-palermo-1024x768.jpg